Menu

Assibroker & Partners, poderosa campagna di sviluppo della rete vendita. Valentino Di Liello: crediamo nella collaborazione fra intermediari In evidenza

VALENTINO DI LIELLO VALENTINO DI LIELLO

MILANO - Poderosa iniziativa di sviluppo commerciale per Assibroker & Partners. E' di questi giorni l'avvio di una importante campagna per il potenziamento della rete vendita con l'obiettivo di arrivare ad una copertura a 360° del territorio nazionale. Per conoscere nel dettaglio le opportunità offerte agli intermediari, in modo particolare agli agenti di assicurazioni, abbiamo intervistato il Presidente di Assibroker & Partners, Valentino Di Liello.
Presidente, il mercato sta cambiando rapidamente. Clienti e agenti sono alle prese con una agguerrita concorrenza fatta da banche e siti web. Perché avete scelto di scommettere ancora sul fatture umano per la vendita delle polizze?
"Siamo un'azienda moderna ma dal cuore antico. Siamo stati pionieri della consulenza e conosciamo bene le esigenze dei clienti. Non temiamo quanti si improvvisano intermediari assicurativi, seduti dietro ad uno sportello bancario o dietro ad un anonimo computer. Abbiamo sempre creduto nella collaborazione fra le persone, prima ancora che fra i professionisti. E' vero, il mercato è cambiato. Noi ci siamo adeguati, offrendo ai nostri collaboratori maggiori opportunità di vendita, polizze specifiche e provvigioni molto interessanti. Ed i clienti hanno apprezzato".
Assibroker & Partners punta ad allargare il novero dei propri venditori. Ci sono aree specifiche?
"Non in particolare. Crediamo molto nella potenzialità che può offrire ancora la sana provincia italiana. Nei piccoli centri il fattore umano, la stretta di mano e la reputazione contano ancora molto. Diamo la possibilità ad agenti e subagenti che vorranno collaborare con noi di trovare una famiglia disposta ad accompagnarli e capace di dare al cliente finale un prodotto assicurativo davvero vantaggioso, a prescindere da quali siano le Compagnie scelte. In tanti casi, infatti, le Mandanti non garantiscono ai propri agenti la necessaria competitività: i premi sono alti o la tipologia della polizza non rientra nel core business della Compagnia. Anche in questo caso possiamo intervenire e collaborare con l'agente, a tutto vantaggio del cliente".
Luigi Giorgetti




2 commenti

  • Agente Allianz MI
    Agente Allianz MI Mercoledì, 06 Aprile 2016 18:07 Link al commento

    Abbiamo combattuto tutti per una legge che rendesse liberi noi agenti. Dobbiamo difenderla con le unghie e con i denti. E se persino un broker si accorge della bontà di questa legge e se ne serve, allora tutti noi agenti dovremmo riflettere del perché molti di noi non l'hanno capita fino in fondo. E non sto parlando dei Cirasola di turno...

  • Palmieri
    Palmieri Mercoledì, 06 Aprile 2016 16:45 Link al commento

    Ecco dimostrato che la scelta del presidente Demozzi era quella giusta. Alla faccia di quelli che dicevano (e dicono) che le collaborazioni non servono a nulla...

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 696

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 699