Menu

Poste Italiane scommette sulla consulenza finanziaria. Da ottobre attiva una nuova piattaforma. Obiettivo: 500 miliardi di euro di raccolta In evidenza

LUISA TODINI, PRESIDENTE POSTE ITALIANE SPA LUISA TODINI, PRESIDENTE POSTE ITALIANE SPA

MILANO - Ad ottobre, stando a notizie di stampa di questi giorni, Poste Italiane attiverà la nuova piattaforma tecnologica per la "consulenza guidata", la quale dovrebbe prevedere procedure standardizzate per il personale di sportello finalizzate ad individuare la migliore soluzione di investimento per i clienti. Prosegue, dunque, l’opera di ampliamento e potenziamento dell’area servizi finanziari e assicurativi di Poste, che pare intenzionata a rafforzare anche numericamente la rete dei promotori finanziari e delle “sale assicurative” realizzate all’interno degli ormai “ex-uffici postali”.
Lo sviluppo della raccolta finanziaria trova ampio risalto nel piano industriale presentato da Poste lo scorso ottobre, in occasione della quotazione a Piazza Affari del gruppo, che punta a 500 miliardi di raccolta di risparmio entro il 2020. Rilevante anche la quota di riserve tecniche vita detenuta da Poste Vita SpA, che ha raggiunto 109 miliardi di euro, Compagnia assicurativa guidata da Maria Bianca Farina, attuale presidente dell’Ania.
Attraverso il nuovo strumento di consulenza finanziaria guidata, Poste conta di riuscire a convertire la scelta degli italiani (solo BancoPosta detiene più di trentamilioni di clienti) dagli usuali libretti e buoni postali distribuiti per conto di Cassa Depositi e Prestiti, che finora hanno dominato la raccolta postale, verso prodotti più redditizi ma inevitabilmente più rischiosi. L’adozione del servizio di "consulenza guidata" è funzionale a questa scelta strategica ma anche alle richieste della Consob, che, a seguito di un’ispezione conclusa a fine 2014, aveva rilevato casi di condotte commerciali non corrette. A giugno scorso Poste Italiane aveva quindi trasmesso alla Commissione una dettagliata informativa sullo stato di avanzamento complessivo del piano e sulla previsione di avvio, a partire da ottobre prossimo, della nuova piattaforma tecnologica di consulenza guidata agli investimenti.
Intanto, prosegue l’opera di razionalizzazione dei punti vendita condivisa con l’Agcom (passati dai 13.048 di dicembre 2015 ai 12.843 dello scorso giugno) e la crescita del numero di promotori finanziari e di consulenti assicurativi negli uffici postali. Con un numero di “sale” dedicate alla consulenza salito a 6.337, Poste si candida forse a rappresentare la realtà con il più alto numero di potenziali distributori di prodotti assicurativi e finanziari nel nostro Paese.
La Redazione

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 696

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 699