Menu

Studi associati contro l'arroganza delle Compagnie In evidenza

ROBERTO BIANCHI, DIRETTORE RESPONSABILE DI SNACHANNEL ROBERTO BIANCHI, DIRETTORE RESPONSABILE DI SNACHANNEL

Se abbiamo ancora qualche residuo dubbio che gli agenti, sia pure di lungo corso e figli d’arte, rappresentino per le compagnie soltanto delle cifre numeriche riconducibili ad altrettanti codici produttivi e che esse non li considerino nella loro valenza umana neppure quando muoiono, leggiamo tutti insieme la e-mail inviata alla Redazione di SNACHANNEL dal Collega Salvatore Rapisarda e cerchiamo di condividere il sentimento che essa genera. Vedrete che non sarà sufficiente provare sgomento e indignazione, dovremo anche prendere atto che le chiacchiere da salotto buono sull’interesse condiviso si infrangono sempre di fronte all’evidenza dei fatti: le mandanti non rispettano gli agenti dal punto di vista umano prima ancora che da quello professionale.
La comunicazione di Salvatore è però significativa anche dal punto di vista ideale, in quanto esprime il rammarico per un progetto spazzato via dalla disgrazia. Lui e il Collega deceduto Diego Santostefano avevano infatti programmato per l’inizio dell’anno prossimo la creazione di uno studio associato all’interno del quale, pur mantenendo l’autonomia imprenditoriale, avrebbero messo a comune denominatore competenze e opportunità. Un polo aggregatore che nel tempo avrebbe consentito anche ad altri intermediari di confluire apportando ulteriori servizi a favore della clientela. E, come sostiene il Collega, non c’è dubbio che la cooperazione imperniata sui principi solidaristici che ispirano gli ideali sindacali, oltreché sulla varietà dell’offerta e dei marchi rappresentati, siano l’unico antidoto contro l’arroganza delle
Compagnie.
Grazie Salvatore per le tue parole.

“Gent.mo Direttore,
oggi è un mese che è deceduto il collega e amico Diego Santostefano. Insieme stavamo realizzando un progetto di aggregazione che sarebbe stata una evoluzione del concetto di collaborazione tra intermediari. A gennaio 2017 avremmo condiviso, pur nella indipendenza e esclusività dei mandati di ciascuno di noi, i locali agenziali.
Volevamo provare a creare un polo aggregante dove qualsiasi collega di qualunque marchio, sempre nel rispetto delle peculiarità individuali, potesse trovare una "casa comune"; per essere sempre tutti competitivi e pronti nel rispondere alle esigenze del mercato, con alla base di tutto il contratto di collaborazione del Nostro Sindacato.
Il 7 agosto il collega ad appena 46 anni è deceduto lasciando un figlio di 12 anni. 
La sua principale e storica Compagnia, Allianz, di cui è stato agente anche il padre Francesco per 40 anni, dopo 18 anni di mandato, il giorno dopo il decesso ha chiuso i collegamenti, ha affidato il mandato al solito "squalo"; locale e, ciliegina sulla torta, non ha neanche inviato un semplicissimo telegramma di condoglianze alla famiglia.
Questo comportamento della Compagnia ci deve far riflettere sul fatto che tutti noi agenti siamo solo strumenti, numeri e null'altro nei confronti di mandanti che guardano sono ai numeri degli utili...
Il nostro progetto aggregante voleva, fattivamente, combattere questa arroganza delle compagnie. Immaginate se tra qualche anno fossimo riusciti a lavorare a braccetto in tre, quattro, cinque colleghi: quale compagnia avrebbe mai potuto usare arroganza nei nostri confronti? Ciascuno avrebbe trovato un sicuro supporto negli altri colleghi...”.

Roberto Bianchi

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700