Menu

Fondo Immobiliare Obelisco, imbarazzo di Poste Italiane. Il Presidente Nazionale SNA, Claudio Demozzi, mette in guardia i risparmiatori In evidenza

Fondo Immobiliare Obelisco, imbarazzo di Poste Italiane. Il Presidente Nazionale SNA, Claudio Demozzi, mette in guardia i risparmiatori

MILANO - Torna di attualità il caso del Fondo Immobiliare "Obelisco" collocato da Poste Italiane Spa. Lanciato nel 2005 e pubblicizzato all'epoca come una soluzione d'investimento redditizia e a basso rischio, ebbe inizialmente un grande successo, tanto che vennero vendute ai risparmiatori quasi 70.000 quote per un valore unitario di 2.500 euro. Nessuno immaginava, tantomeno gli impiegati di PT, che di lì a poco sarebbe arrivata la crisi e con essa le minusvalenze del mercato immobiliare. Qualche segnale di debolezza, tuttavia, si era avuto fin dal 2006, allorquando il Fondo, arrivato in Borsa, registrò un calo costante delle quotazioni. Nel 2008 la valutazione scende dai 2.500 euro iniziali ai 1.700 euro. Giunte a scadenza decennale, le quote del Fondo valevano circa 650 euro.
La società di gestione del Fondo (Poste Italiane operava la collocazione sul mercato, ndr) decide allora di correre ai ripari, avvalendosi di una specifica clausola e prorogando i termini al 31 dicembre 2018, con la speranza di una ripresa economica e del mercato immobiliare (ripresa che, a quanto pare, a meno di grandi sorprese, non ci sarà. Almeno nei termini preventivati).
Il dito viene ora puntato in direzione di quanti - fra dirigenti del tempo e dipendenti - ebbero la sciagurata idea di proporre a risparmiatori non professionali quote di un Fondo dimostratosi a rischio elevato. Probabilmente legando la solidità di immagine di Poste Italiane al Fondo stesso, pur non essendo propriamente la medesima cosa.
Le domande che si pongono oggi in tanti sono le seguenti: visti i precedenti, quale affidabilità professionale possono garantire ai risparmiatori italiani gli oltre 7.000 consulenti finanziari di Poste Italiane Spa, oggi impegnati nella vendita di prodotti finanziari e assicurativi? Quanti un tempo erano sportellisti o addetti alla riscossione di bollette e alla spedizione delle raccomandate, possono trasformarsi in esperti di economia?
Lo SNA, a nome del Presidente Nazionale, Claudio Demozzi, mette in guardia gli Italiani: "quando vi rivolgete ad un agente assicurativo professionista - sottolinea Demozzi - vi affidate ad un esperto che ha dovuto superare un tirocinio formativo molto impegnativo, un esame di Stato ed ha ottenuto la fiducia di una o più Compagnie di assicurazione. Vi rivolgete ad un professionista che risponde in proprio per eventuali negligenze ed errori professionali e quindi è responsabilizzato al massimo per offrirvi un elevato grado di assistenza e consulenza. Quando vi rivolgete ad uno sportellista, potete trovarvi di fronte un soggetto con una formazione minima di base, che si occupa di mille altre incombenze e che non risponde in proprio del suo operato, spesso trincerandosi, in caso di necessità o di disservizio, dietro la struttura para-pubblica dalla quale dipende".
Luigi Giorgetti

8 commenti

  • Paolo Panicacci
    Paolo Panicacci Giovedì, 16 Novembre 2017 16:07 Link al commento

    Salve. E vero che il mercato immobiliare ha avuto un deprezzamento ma questo si attesta attorno al 30-35%. Il valore delle obbligazioni invece si è deprezzato del 75%: vale a dire che gli immobili sono stati acquistati ad un prezzo superiore al reale e svenduti a valori inferiori. A vantaggio di chi? Ai poveri risparmiatori non sarà dato di saperlo ma i dubbi ci sono e nessuno ha vigilato sulla gestione.

  • roberto
    roberto Giovedì, 26 Gennaio 2017 14:46 Link al commento

    io sono un miserabile (per gli altri che parlano senza sapere di cosa vedi sopra) CHE a suo tempo ha proposto ad alcuni privati cittadini tali fond , pero secondo MIEI CRITERI cioe chi gia deteneva risparmi cospicui in risparmio postale obbligazioni polizze e fondi peche no anche una quota di tali fondi oggi piangiamo tutti perché quel comparto e andato male ma se fosse andato bene ??? perché nel 2004 2005 c'erano sentori che crollasse tutto chi e indovino sulla vita si faccia avanti a ragione il collega promotore ha ragione il bancario che dice le mie solite cose lo sbaglio e dei colleghi miei e di altri istituti nel far fare troppe sottoscrizioni per singola persona creando cosi veri e propri drammi e comunque i signori gestori del fondo che si sono appropriati del 15 % del capitale anche se in perdita oltre che aver gestito male tali prodotti a loro si che sarebbero da addossare gran parte delle colpe

  • Luciano
    Luciano Martedì, 10 Gennaio 2017 12:19 Link al commento

    Io sono uno sei tanti che ha creduto nelle poste ora ci vado solo qualche volta solo per pagare le bollette piuttosto tengo i soldi sotto al materasso

  • Gianni
    Gianni Domenica, 23 Ottobre 2016 11:47 Link al commento

    ....se si vendono prodotti "rischiosi" può andare a finire così...chissà se qualcuno ha visto Report della scorsa settimana...molto istruttivo...a questo punto, se Poste Italiane ritiene di avere fatto qualche errore di valutazione vendendo questi prodotti, se ne deve fare carico, come hanno fatto alcune Compagnie dopo il "default" islandese....l'importante è che non si scarichi sulla collettività i comportamenti rasenti l'illecito di alcune operatori finanziari...ah, se ognuno tornasse a fare il proprio mestiere...l'altro giorno ho spedito una raccomandata all'Ivass per un aggiornamento RUI, ci sono voluti 8 giorni perché arrivasse dalla Sicilia a Roma...a piedi forse facevo prima!

  • Critico
    Critico Giovedì, 20 Ottobre 2016 15:06 Link al commento

    Vogliamo parlare dei prodotti non finanziari che vengono venduti agli sportelli postali.... fra poco venderanno anche i medicinali...

  • AGENTE ALLIANZ MILANO
    AGENTE ALLIANZ MILANO Giovedì, 20 Ottobre 2016 08:13 Link al commento

    Non voglio giustificare le POSTE italiane. credo tutti, e dico tutti noi, agenti di assicurazione compresi, non avessimo all'epoca sentore di una crisi così forte che stava arrivando. Anche le banche all'epoca davano denaro facile per i mutui immobiliari credendo che il mercato sarebbe cresciuto all'infinito... Ci abbiamo creduto tutti. E' stata una illusione. Ora, concordo con l'ultimo commento, occorre salvare in qualche modo almeno il capitale di quanti hanno investito nel mattone con POSTE.

  • Valerio Comodi
    Valerio Comodi Giovedì, 20 Ottobre 2016 08:09 Link al commento

    articolo puntuale e corretto. sono stati fatti errori in passato anche da parte di poste italiane e ora è inutile negarlo. piuttosto occorrerebbe salvare i risparmi: questa deve essere la priorità morale del nuovo CdA di poste italiane.

  • Rocco Scarnecchia
    Rocco Scarnecchia Mercoledì, 19 Ottobre 2016 20:41 Link al commento

    Il Fondo di investimento alternativo immobiliare di tipo chiuso denominato “Obelisco” è stato istituito con delibera del Consiglio di Amministrazione della allora Investire Immobiliare SGR in data 28 aprile 2005. Il Regolamento ha ottenuto l’autorizzazione della Banca d’Italia, ai sensi dell’art. 39, comma 3, del TUF, in data 3 agosto 2005.
    La durata originaria del Fondo era di dieci anni (scadenza 31 dicembre 2015) oltre un eventuale periodo di grazia non superiore a tre anni per completare lo smobilizzo degli investimenti. In data 7 novembre 2014, il Consiglio di Amministrazione della SGR ha esteso la durata del fondo dei tre anni previsti dal periodo di grazia, portando la nuova scadenza al 31 dicembre 2018.
    Il fondo in questione pertanto non è mai stato gestito da Poste Italiane nè tantomento Poste Italiane è corsa ai ripari prolungandone la durata in quanto già previsto dal regolamento del fondo stesso. Il fondo è stato collocato tramite la rete di Poste Italiane. Quanto alla responsabilità ricordo i recenti collocamenti obbligazionari di banca Etruria e le polizze assicurative di Ergo e\o Bayerische venduti da "professionisti" si ma della truffa.
    Cordialmente

Lascia un commento

ATTENZIONE :
L'IMMEDIATEZZA DELLA PUBBLICAZIONE DEI VOSTRI COMMENTI NON PERMETTE FILTRI PREVENTIVI.
UTILIZZATE QUESTO MODULO ANCHE PER SEGNALARE EVENTUALI COMMENTI INAPPROPRIATI, OFFENSIVI O GIUDICATI DIFFAMATORI IN MODO DA POTERLI INDIVIDUARE ED ELIMINARE TEMPESTIVAMENTE.
GRAZIE DELLA COLLABORAZIONE.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700