Menu

La Commissione Europea, contro ogni previsione, rinvia di un anno l'entrata in vigore delle nuove regole sui Priip In evidenza

La Commissione Europea, contro ogni previsione, rinvia di un anno l'entrata in vigore delle nuove regole sui Priip

MILANO - La Commissione Europea ha rinviato di un anno l’entrata in vigore delle nuove disposizioni sui Priip – packaged retail investment and insurance-based investment products – ovvero i prodotti di investimento  al dettaglio ed i prodotti assicurativi a contenuto finanziario. Lo scopo delle nuove regole è migliorare la trasparenza del comparto, che movimenta circa diecimila miliardi di euro, tramite l’introduzione del Kid (Key Information Document), una nota contenente le principali informazioni sul prodotto, da aggiungersi all’attuale documentazione precontrattuale, che dovrebbe facilitare la comparazione tra le varie offerte sul mercato in ragione della sua impostazione standardizzata, della sua sinteticità, semplicità e chiarezza. Alle Autorità di vigilanza dei singoli Paesi il compito di redigere il modello del Kid, sulla base di quanto indicato dalla Commissione UE.
Il rinvio, che sembrava in effetti improbabile, era stato richiesto dalle Autorità di vigilanza e dalle imprese assicurative, in particolare operanti nel sud Europa, che avevano sollevato numerose critiche tra cui la difficoltà di redigere il Kid per quelle polizze di ramo III e V cui frequentemente sottostanno numerosi fondi: l’obbligo di indicare le caratteristiche di ciascuno vanificherebbe gli obiettivi stessi che il Key Information Document si pone. La Commissione Europea ha tenuto conto della bocciatura del technical standard sui Priip, relativamente all’ambito assicurativo, incassata dal Parlamento Europeo ed ha preannunciato una revisione delle norme, con rinvio al 2018.

ON. GIANNI PITTELLA

Sul punto è intervenuto l’on. Gianni Pittella – Presidente del Gruppo dei Socialisti & Democratici al Parlamento Europeo – che, come si ricorderà, ha portato il proprio saluto agli Agenti SNA durante il 49° Congresso Nazionale di Bari. L’onorevole ha accolto con favore la decisione dell'Ue, anche in considerazione delle molteplici problematiche derivanti dall'applicazione pratica delle nuove disposizioni in materia di Priip. “É importante assicurare la massima trasparenza per i risparmiatori, assieme ad una attenzione alle esigenze occupazionali del settore assicurativo. Il nostro impegno sarà sempre a favore di una trasparenza che non si traduca in adempimenti proibitivi per gli agenti” ha dichiarato Gianni Pittella, riconfermando dunque ulteriormente la propria vicinanza alle tesi del Sindacato Nazionale Agenti.
Alessandra Schofield

1 commento

  • Felice
    Felice Venerdì, 11 Novembre 2016 16:28 Link al commento

    bravo sindacato altro bel risultato anche se temporaneo purtroppo

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 696

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 699