Logo
Stampa questa pagina

Nuovo Consiglio di Amministrazione Agenim Srl (Fonage): gli amministratori rinunciano al compenso. Risparmio di 160.000 euro annui In evidenza

Nuovo Consiglio di Amministrazione Agenim Srl (Fonage): gli amministratori rinunciano al compenso. Risparmio di 160.000 euro annui

MILANO - L'Assemblea del Fondo Pensione Agenti, socio di maggioranza dell'Agenim Srl, società che gestisce gli investimeni immobiliari di Fonage, ha deliberato che il nuovo Consiglio di amministrazione sia composto dagli stessi amministratori del Fondo, riducendo così da sette a sei il numero dei consiglieri. Nel contempo è stata decisa la riduzione dei compensi per il Collegio Sindacale, unitamente alla riduzione del numero dei sindaci da cinque a tre. Il nuovo CdA di Agenim Srl risulta dunque composto da Francesco Libutti, Roberto Pisano, Guido Ferrara, Stella Aiello, Franco Ellena, Tommaso Montelli. Il nuovo Collegio Sindacale è composto da Roberto Munno, Federico Capatti, Omero Martella.
All'atto della nomina tutti i nuovi amministratori hanno dichiarato di rinunciare ai compensi loro spettanti per l'incarico.
Nel complesso, la riduzione del numero degli amministratori e dei sindaci, la riduzione dei compensi e la rinuncia alle proprie indennità da parte dei sei consiglieri di amministrazione consentirà alla società controllata da Fonage di risparmiare ogni anno circa 160.000 euro. Era una decisione che molti auspicavano, come segnale di sobrietà e di partecipazione ai sacrifici conseguenti al taglio delle prestazioni del Fondo Pensione Agenti previsto dal piano di riequilibrio attuato dal Commissario straordinario.
Mario Alberti