Menu

Intervista a Sergio Sterbini, neo Presidente della sezione Provinciale SNA di Roma. Le ricette vincenti? Democrazia, partecipazione e organizzazione In evidenza

Intervista a Sergio Sterbini, neo Presidente della sezione Provinciale SNA di Roma. Le ricette vincenti? Democrazia, partecipazione e organizzazione

MILANO - Sergio Sterbini è il nuovo Presidente provinciale SNA di Roma e succede al Giorgia Pellegrini da tempo in polemica politica con il vertice sindacale. Abbiano rivolto alcune domande al neo presidente per conoscere quale sia il suo programma e in particolare come intenda riavvicinare i colleghi romani al Sindacato allo scopo di invertire la tendenza che vede il numero di iscritti alla provinciale in calo da anni.

Presidente Sterbini, perché secondo Lei la scelta degli iscritti romani è caduta sulla sua persona? Il Suo programma si connota nel senso della continuità rispetto alla presidenza di Giorgia Pellegrini che l'ha preceduta?
La Provinciale romana ha una importante tradizione sindacale che la colloca tra le prime e più importanti della nostra Associazione. Da sempre ha espresso grandi dirigenti a livello nazionale ed ha rappresentato un importante fabbrica di idee ed iniziative per la crescita  del Sindacato. Sono convinto che questo continuerà ad essere lo spirito che anima il dibattito della Provinciale e che i colleghi, accordandomi la loro fiducia, abbiano riconosciuto nella mia persona e nell’Esecutivo, la capacità di rappresentarlo, nella naturale diversità di carattere e di comunicazione che è propria in ognuno di noi.
Secondo Lei a cosa si deve il calo significativo degli iscritti alla Provinciale romana? 
Credo che la difficoltà  dell’associazionismo sia un dato generale che riguarda vari settori e quindi anche il nostro comparto. A Roma tutto sembra più complicato e le problematiche sono sempre amplificate. Le ragioni sono diverse: strutturali (diminuzione degli Agenti, crisi economica etc) e “politiche“. Su queste ultime faremo un’analisi approfondita, prestando particolare attenzione alle concrete esigenze e aspettative che i colleghi nutrono nei nostri confronti e successivamente a come rispondervi.  
A mio avviso un sindacato deve fondarsi sulla democrazia, la partecipazione e l'organizzazione e questi valori vanno riaffermati e rafforzati. In questo ultimo periodo la crisi economica e le difficoltà di gestione hanno toccato i nostri colleghi in problemi più collegati al quotidiano, mentre il Sindacato è stato impegnato in temi che interessavano gli istituti fondamentali della nostra categoria; anche questo, forse, ha sviluppato un senso di lontananza. Forse è arrivato il tempo di mettere in discussione non certo la tradizionale e fondamentale difesa dei diritti, quanto i cambiamenti, anche di ordine culturale, che investono il modello di rappresentanza sindacale.
Cosa è possibile fare concretamente per colmare la distanza tra la sua Provinciale e il centro sindacale?
Non credo che esista una distanza da colmare, anche se è necessario impegnarsi per stabilire un clima di dialogo, se non si vuole cadere in una situazione di conflittualità, priva di prospettive e carica di rischi. Si ragionerà insieme, ciascuno per i ruoli che ricopre e per le responsabilità di cui è investito, per definire un piano di lavoro finalizzato all'interesse comune, che poi è quello della categoria. Un distacco non aiuta a risolvere i problemi e a migliorare, mentre favorisce il diffondersi di divisioni e conflitti fra aree diverse e gruppi portatori di interessi contrapposti e spesso anche scelte in sé positive possono scatenare problemi e tensioni. Il nostro compito, come dirigenti sindacali, è quello di far emergere, con il confronto e lo scambio di idee, quelle differenze di pensiero che devono costituire il punto di partenza critico, teso all'individuazione ed al superamento dei problemi.
Quali sono le principali esigenze dei Suoi iscritti e come intende rapportarsi con il gruppo dirigente SNA affinché esse ricevano il corretto riscontro?
I nostri iscritti chiedono risposte a quei dubbi che assillano la categoria da qualche anno. Il rapporto con le mandanti, la contrapposizione alle strategie della disintermediazione, semplificazioni nella gestione della agenzia, una minore pressione normativa, la salvaguardia e l’ampliamento delle garanzie. Sappiamo che si tratta di tematiche comuni su tutto il territorio e che Sna conosce bene. Il nostro compito, sancito anche dallo statuto, è quello di mantenere attivo un reciproco canale di comunicazione che da una parte esprima le istanze degli iscritti e dall’altra rappresenti le iniziative e le risoluzioni del Nazionale sugli argomenti di interesse comune.
Di converso, come pensa di raggiungere le numerose periferie della Sua Provinciale, per avvicinare nuovamente coloro che non hanno rinnovato l'iscrizione e per coinvolgere i non iscritti? 
Tra i nostri propositi, oltre a mantenere e rafforzare il tradizionale compito di assistenza agli iscritti ed il programma di formazione per agenti, dipendenti e collaboratori di Agenzia, attiveremo riunioni sul territorio per agevolare il dibattito sui temi più sentiti e cureremo l'organizzazione e la realizzazione di eventi congressuali che abbiano lo scopo di promuovere l’incontro, il dialogo, lo scambio di idee, la comunicazione tra gli Agenti. L'obiettivo deve essere la crescita culturale dei colleghi, il miglioramento delle competenze professionali e la tutela dell'immagine e della figura dell’Agente di Assicurazione; nel principio della condivisione e della partecipazione contiamo di riaffermare la coscienza sindacale ed il senso di appartenenza a SNA.
Roberto Bianchi

Lascia un commento

ATTENZIONE :
L'IMMEDIATEZZA DELLA PUBBLICAZIONE DEI VOSTRI COMMENTI NON PERMETTE FILTRI PREVENTIVI.
UTILIZZATE QUESTO MODULO ANCHE PER SEGNALARE EVENTUALI COMMENTI INAPPROPRIATI, OFFENSIVI O GIUDICATI DIFFAMATORI IN MODO DA POTERLI INDIVIDUARE ED ELIMINARE TEMPESTIVAMENTE.
GRAZIE DELLA COLLABORAZIONE.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700