Menu

Caso Ceccarelli / Uniqa; lo SNA decide di scendere in campo per difendere i diritti di espressione e di critica degli Agenti In evidenza

ALESSANDRO CECCARELLI ALESSANDRO CECCARELLI

MILANO - Non avremmo mai creduto che nel 2017 vi fossero ancora Compagnie assicuratrici in Italia che utilizzano lo strumento della revoca del mandato contro quegli Agenti che osano muovere delle critiche ad alcuni aspetti della politica commerciale dell’Impresa. Avevamo ormai considerato acquisita, nell'ambito dei rapporti tra Imprese e Agenti, una certa libertà di espressione e di critica, il più delle volte costruttiva, rispetto ad alcune politiche commerciali della Mandante. Ci sembra persino doveroso che un Agente segnali alla Compagnia preponente le eventuali difficoltà operative che incontra, la necessità di dotarsi di tariffe più competitive o di scontistica più ampia, o di prodotti che meglio possano risultare adeguati alle esigente degli assicurati.
Non avevamo però valutato che, invece, vi sono ancora Compagnie che ritengono inammissibile il diritto di espressione dei propri Agenti, al punto da sanzionarlo con la revoca immediata.
Uniqa Assicurazioni, Compagnia austriaca recentemente acquisita dal Gruppo Reale Mutua, si sarebbe prodotta in un comportamento di questo genere, revocando Alessandro Ceccarelli, nostro collega della Toscana, reo di aver replicato a forti incitamenti produttivi di un ispettore della preponente, esprimendo le proprie valutazioni e difficoltà. Il collega, oggi, agisce in giudizio perché il recesso della Uniqa sia dichiarato nullo, in quanto motivato da ritorsione ad un legittimo diritto di espressione e di critica.
Siamo vicini al nostro collega e ci auguriamo che la sentenza che verrà emessa vada a stigmatizzare adeguatamente l'anacronistico ed inaccettabile comportamento della Compagnia preponente, una volta accertatane l'effettiva sussistenza. Evidentemente non si ribadisce mai abbastanza che gli Agenti assicurativi sono professionisti che hanno diritto non solo di esprimere il proprio pensiero, come tutti gli altri cittadini, ma che rivestono un ruolo fondamentale nel mercato assicurativo, non solo perché consigliano gli assicurati, promuovono la conclusione dei contratti, gestiscono i rapporti tra assicurati e Imprese, ma anche perché con la loro esperienza e capacità, apportano elementi fondamentali ed irrinunciabili alla crescita e allo sviluppo dell'intero sistema assicurativo.
Sarebbe auspicabile che Uniqa Assicurazioni si rendesse disponibile ad una replica pubblica circa il suo comportamento oggetto della controversia promossa dall'Agente Alessandro Ceccarelli, anche per capire sino in fondo mentalità, approccio e cultura di tale impresa, nei rapporti con gli Agenti stessi.
La Redazione

6 commenti

  • Laura
    Laura Giovedì, 01 Giugno 2017 07:53 Link al commento

    Alessandro..sempre avanti..leale e concreto come ti ho conosciuto. Auguri

  • dario
    dario Mercoledì, 31 Maggio 2017 21:15 Link al commento

    Una cosa é certa, queste cose vanno pubblicizzate e le compagnie messe alla gogna mediatica, allora forse tornano sui loro passi. Ale hai tutta la mia stima.

  • Fabrizio Piomboni
    Fabrizio Piomboni Mercoledì, 31 Maggio 2017 10:21 Link al commento

    L'amicizia che mi lega ad Alessandro ma soprattutto la Stima lavorativa verso un professionista tra i più disponibili e competenti con cui abbia mai collaborato mi porta a rinforzare gli auguri per il buon esito della vertenza. Vai Ale non mollare....

  • Ernesto Insardi
    Ernesto Insardi Martedì, 30 Maggio 2017 23:09 Link al commento

    Per quanto possa servire, esprimo tutta la mia solidarietà all'amico, prima che Collega, Alessandro.

  • Giovanni
    Giovanni Martedì, 30 Maggio 2017 18:47 Link al commento

    Mi auguro che Sna metta in campo i migliori legali a difesa del collega.
    Un atteggiamento del genere e' inaccettabile e ne dia ampio risalto sugli organi di stampa nazionali

  • balilla
    balilla Martedì, 30 Maggio 2017 16:08 Link al commento

    come sempre - ubi maior minor cessat - il pesce grosso mangia il piccolo e le compagnie di assicurazione vivono di prepotenze soffocando le voci degli agenti che sono sempre costruttive e mai distruttive. Ceccarelli ha fatto un reato di lesa maestà. ma che si guardino allo specchio e non rompano i c****** a chi lavora seriamente e non come loro che scaldano le poltrone ed in più pagati profumatamente per sparare c******. Stiamo vicino a Ceccarelli. Demozzi fai valere il peso di SNA queste cose non devono succedere, sono passibili di denuncia al tribunale dei diritti dell'uomo.. Gli agenti sono professionisti e non schiavi che costruiscono le piramidi per falsi faraoni.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 696

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 699