Menu

Osservatorio Industria 4.0: nel 2016 crescono del 25% gli investimenti per soluzioni IT, Internet of Things e Industrial Analitycs In evidenza

Osservatorio Industria 4.0: nel 2016 crescono del 25% gli investimenti per soluzioni IT, Internet of Things e Industrial Analitycs

MILANO - L’Osservatorio della School of Management del Politecnico di Milano ha appena pubblicato la IV edizione (2016-2017) del suo rapporto sull’adozione di soluzioni IT e componenti tecnologiche abilitanti su asset produttivi tradizionali e servizi collegati da parte delle aziende italiane nell’ambito del Piano Nazionale Industria 4.0. Si tratta di un mercato che rispetto al 2015 ha visto una crescita del +25%: 1,7 miliardi di euro (l’84% realizzato verso imprese italiane e il resto per l’export), a cui si sommano circa 300 milioni di euro di indotto per progetti definiti “tradizionali” di innovazione digitale. Gli investimenti in applicazioni riguardano in particolar modo le tecnologie di Industrial IoT e Industrial Analytics.
Le attese per il 2017 sono addirittura superiori: la stima per il tasso di crescita è del 30% rispetto al 2016. 
Dichiara l’Osservatorio “Se questi numeri saranno confermati a fine anno, in due anni l’Italia avrà quasi raddoppiato gli investimenti per la trasformazione digitale, recuperando il ritardo rispetto alle situazioni internazionali più mature, con il rischio concreto però di un eccesso di domanda rispetto alla capacità di consegna dei fornitori”.
La conoscenza da parte delle Pmi italiane del Piano Nazionale Industria 4.0 – che offre agevolazioni di diverso tipo – è fortemente aumentata: secondo l’ultimo rapporto, solo l’8% delle imprese non ne è informato. Il 73% delle aziende utilizzerà gli incentivi per investire in beni strumentali, in beni immateriali (61%), in dispositivi di Advanced HMI o soluzioni di ergonomia-sicurezza (43%) ed in sistemi per l’assicurazione di qualità-sostenibilità (30%). Il 63% del mercato di Industria 4.0 (1 miliardo di euro) riguarda progetti di connettività e Industrial Internet of Things; il 20% l'Industrial Analytics, il 9% il Cloud Manufacturing e l’8% l'Advanced Automation. Per ora l'Advanced Human Machine Interface (wearable e interfacce uomo/macchina come display touch, scanner 3D, visori per la realtà aumentata) copre ancora solo l'1% del mercato, ma l’interesse verso questo comparto è in aumento.
Al di là del fatto che anche le realtà del terziario italiano ed europeo stanno velocemente cercando di recuperare il tempo perduto e di colmare il gap con Stati Uniti e Paesi emergenti, le evoluzioni di processo e di prodotto che possiamo osservare nell’ambito imprenditoriale monitorato dall’Osservatorio indicano una tendenza che coinvolge direttamente l’ambito in cui gli intermediari assicurativi svolgono la loro professione: non solo si stanno creando nuovi bisogni di coperture specifiche, cui il settore delle assicurazioni è chiamato a rispondere, ma è prevedibile che Pmi fortemente orientate a tecnologia e digitalizzazione tendano a privilegiare nuove modalità di contatto con i consulenti di servizi i quali, a loro volta, debbono velocemente attrezzarsi per non farsi 'scippare' la relazione con i clienti.
Alessandra Schofield

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 696

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 699