Menu

50° Congresso Unificato Gruppo Agenti Cattolica Duomo UniOne e Gruppo Agenti Fata, sintesi delle relazioni dei due Presidenti In evidenza

UN MOMENTO DEL LAVORI CONGRESSUALI UN MOMENTO DEL LAVORI CONGRESSUALI

TRIESTE - Al cospetto di una platea numerosa e consapevole del rilievo politico costituito dall'evento centrato sul disegno di unificare i Gruppi agenti della galassia Cattolica, il presidente del Ga Cattolica Duomo UniOne Danilo Battaglia ha affermato a questo proposito che: ... gli incontri delle Giunte e delle Commissioni (congiunte con gli altri Gaa) ci hanno impegnato molto, ci sono costate anche in termini economici e di carico operativo, con risultati, fino a giugno scorso, modesti per il distacco e per le reciproche differenti visioni con l'ex dirigenza del Ga Cattolica. Da luglio con l'insediamento delle nuova Giunta Ga Cattolica le cose sono cambiate e con il nuovo ufficio di Presidenza è iniziato un dialogo che, finalmente, ha permesso di concordare delle nuove regole e fronti comuni, la condivisione delle informazioni e delle comunicazioni indirizzate alla Compagnia".
Nel contempo, ha aggiunto Battaglia, "questi ultimi mesi sono stati caratterizzati dal brusco cambio ai vertici della Compagnia che, come ben sapete, ha visto l'improvvisa uscita dell'a.d. dottor Mazzucchelli e l'arrivo del nuovo a.d. dottor Minali; oltre a questo importante avvicendamento ci sono state anche le tristi vicende collegate all'indagine delle Procura e della Guardia di Finanza che ha coinvolto alcuni dirigenti e consulenti di Cattolica; le dimissioni del d.g. dottor Piva e l'arrivo di nuovi dirigenti che supponiamo abbiano ricevuto il compito di migliorare la posizione di mercato della compagnia e riorganizzare il settore della banca-assicurazione".
Nonostante ciò, ha proseguito il presidente Battaglia "... molte cose sono state fatte o si stanno facendo, come nell'innovazione digitale, sull'informatica, sui prodotti, sulla formazione master per agenti e sui corsi di formazione professionale agenti (neofiti), sulla valorizzazione del Cliente Globale e sulla mensilizzazione dei premi, nel marketing con nuovi format anche in ambito web-social, sule liste opportunità, sulla piena applicazione dell'accordo integrativo e sul protocollo d'intesa".
"Da alcuni mesi - ha concluso Battaglia - abbiamo finalmente iniziato seriamente il percorso di convergenza che porterà, spero, all'unificazione dei Gruppi Agenti; se questo succedesse migliorerebbe le nostre capacità gestionali ed organizzative abilitando nuove forze in campo per un più ampio e costruttivo dialogo con la Compagnia... i risultati si ottengono, ma se li vogliamo ottimi dobbiamo essere uniti e coesi. Un segno di identificazione già riscontrato che ci avvicinerà è la comune appartenenza a Sna (nostro sindacato di riferimento). La prima attività su cui ci dobbiamo concentrare fin da subito è l'Accordo Integrativo, scaduto nel luglio 2017 ed era in proroga che, insieme alla direzione Distribuzione Marketing inizieremo a ridiscutere; trattativa che impegnerà gli uffici di presidenza di tutti i Gruppi Agenti. L'obiettivo è quello di migliorare ed attualizzare alcuni istituti dell'Accordo vigente e di confermarne altri, sempre nel rispetto del livello di contrattualizzazione a cui siamo demandati". Rammarico è stato infine espresso per l'assenza dell'a.d. di Cattolica Alberto Minali il quale destinerà il proprio saluto istituzionale rivolto ai congressisti e alle loro rappresentanze ad un filmato registrato nei giorni scorsi, in quanto impegnato altrove.
Dal suo canto il Presidente del Gruppo Agenti Fata Roberto Zambelli ha esordito affermando che le difficoltà sono state molteplici. Pur consapevoli che da ultimi arrivati i sacrifici da fare fossero dietro l'angolo, abbiamo affrontato tutte le asperità rimboccandoci le maniche con grande spirito di collaborazione. Anni trascorsi ad attendere il nuovo che non arriva mai, anni persi a chiedersi che fare. Anni sprecati e tante opportunità lasciate sul campo. Incertezze e immobilismo che il mercato non perdona. Un mercato che non aspetta, che cambia alla velocità della luce e che ti travolge se non sei pronto, attento e preparato. tutto ciò che mette, o può mettere a repentaglio la tua operatività, la tua professione, la vita stessa dei tuoi dipendenti, la tua redditività".
In un quadro di previsioni a tinte fosche che delineano un futuro prossimo di grandi difficoltà di sopravvivenza, quando non di chiusura, di migliaia di agenzie, è essenziale confermare l'attenzione finora riservata alla professionalità, alla formazione permanente e ora anche puntare con forza sul fattore fiducia, " una voce ancora invisibile nelle scritture contabili, ma che invece... costituisce la risorsa determinante..." in quanto sono le relazioni fondate sulla fiducia il pane quotidiano delle agenzie. E non c'è dubbio che per conquistare la fiducia dei clienti che costituiscono "una ricchezza che genera ricchezza", ha aggiunto Zambelli, "è necessario mantenere gli impegni. Non è possibile costruire fiducia se manca tempestività nelle risposte, se latita l'ascolto. A propositi delle relazioni industriali con la mandante e della coesione dei Gruppi agenti, aggiunge"Ma come possiamo fare delle offerte credibili ai nostri clienti se manca la fiducia verso la Casa Madre?... Dobbiamo potenziare il contraddittorio costruttivo con la Compagnia, approfondendo il metodo del confronto e questo è possibile solo con il confronto dei numeri, infatti siamo qui assieme agli amici Duomo e della coerenza di tutti noi". In questo senso va "la discussione, iniziata da qualche mese con la dirigenza del Gruppo Duomo, che è quella di cavalcare l'opportunità di unire le forze. Riuscire a formare un unico coeso gruppo in grado di rappresentare con maggior forza e autorevolezza le nostre istanze".
Il presidente Zambelli ha riservato il passaggio conclusivo allo Sindacato Nazionale Agenti "rappresenta un riferimento importante ed indispensabile nella nostra vita lavorativa. E' allo Sna che dobbiamo tante conquiste... che ci hanno permesso di lavorare in tranquillità proprio per quei diritti fondamentali, che sono alla base della nostra attività lavorativa, di cui ci si dimentica spesso e volentieri... Le risposte non sono mai mancate, precise, puntuali, sempre".
Molto atteso in questo senso 'intervento del Presidente Nazionale Sna Claudio Demozzi che avrà il compito di chiudere i lavori della mattinata.
Roberto Bianchi

Lascia un commento

ATTENZIONE :
L'IMMEDIATEZZA DELLA PUBBLICAZIONE DEI VOSTRI COMMENTI NON PERMETTE FILTRI PREVENTIVI.
UTILIZZATE QUESTO MODULO ANCHE PER SEGNALARE EVENTUALI COMMENTI INAPPROPRIATI, OFFENSIVI O GIUDICATI DIFFAMATORI IN MODO DA POTERLI INDIVIDUARE ED ELIMINARE TEMPESTIVAMENTE.
GRAZIE DELLA COLLABORAZIONE.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700