Logo
Stampa questa pagina

Allianz Italia, raccolta premi oltre quota 11 miliardi di euro. Rumors nel Gruppo agenti AAA in vista del Congresso elettivo 2018 In evidenza

UMBERTO D'ANDREA UMBERTO D'ANDREA

MILANO - In una nota della compagnia si legge che nei 9 mesi del 2017 Allianz Italia, l'impresa guidata da Klaus-Peter Roehler, ha registrato una crescita dei premi del +7,2%, superando quota 11 miliardi di euro. Il trend è stata sostenuto principalmente dal positivo andamento del comparto Vita (+11,4%). Registra ancora un segno meno, invece, il portafoglio rami Danni, che perde il -2% rispetto al -3,1% del primo trimestre del 2017 ed al -1,9% del primo semestre.
La redditività della compagnia si è confermata a livelli di eccellenza, con un utile operativo che ha raggiunto 990 milioni di euro (+13%), grazie ad un combined ratio dell’82,5%, in miglioramento di 3,8 punti percentuali. Anche il segmento Vita ha contribuito in modo importante, raggiungendo una crescita del New Business Value del +32,8% e un New Business mix di qualità, con un peso dell’89% delle polizze Unit-Linked sul totale del New Business (+13%).
In questo contesto si registrano i primi movimenti tra le fila dei numerosi iscritti al Gruppo agenti Allianz “AAA”, presieduto da Umberto D’Andrea, che si accinge ad affrontare il prossimo Congresso elettivo nella primavera del 2018. Molte le voci di una possibile riconferma di D’Andrea, ma molti anche i rumors di altri candidati che starebbero incontrando la base degli agenti con proposte innovative, sebbene avanzate da quella che molti definiscono la "vecchia guardia".
La Redazione