Logo
Stampa questa pagina

Il Presidente nazionale Sna, Demozzi, con il Capo di Gabinetto del Ministro allo sviluppo economico. Attenzione puntata sull'IDD In evidenza

ERNESTO SOMMA ERNESTO SOMMA

MILANO - Ieri (6 dicembre, ndr) a Roma, presso la sede del Ministero per lo sviluppo economico (MISE), la delegazione Sna composta dal Presidente nazionale Claudio Demozzi, dal presidente provinciale di Catania Salvo Lisi e dal collega Roberto Soldati di Brescia, ha incontrato il Capo di Gabinetto del Ministro Calenda, Ernesto Somma. Al centro del cordiale e costruttivo confronto, i lavori di recepimento in Italia della IDD (Direttiva europea sulla distribuzione assicurativa), recepimento che dovrebbe avvenire entro il prossimo febbraio ma che, anche senza proroga europea, difficilmente potrà essere calendarizzato in Aula entro tale data, per il probabile imminente scioglimento delle Camere.
Sna ha illustrato dettagliatamente la propria posizione in merito alla IDD ed alla necessità di preservare le prerogative professionali specifiche degli agenti assicurativi, troppo spesso confusi con i broker o con i venditori diretti delle compagnie. "Tra le altre cose - ha commentato il Presidente Demozzi  abbiamo illustrato al dirigente Somma, trovandolo estremamente competente e disponibile, la centralità, anche in termini di quota di mercato, degli agenti nella distribuzione assicurativa italiana, dei quali gli iscritti ad una rappresentanza sindacale sono per la quasi totalità iscritti al Sindacato nazionale agenti".
La Redazione