Menu

Scambio dati secondo un tracciato standard, Demozzi (Sna): come mai quello che vogliono le compagnie non è mai tecnicamente impossibile? In evidenza

Scambio dati secondo un tracciato standard, Demozzi (Sna): come mai quello che vogliono le compagnie non è mai tecnicamente impossibile?

MILANO - Già nel 2012 Sna sosteneva – incontrando dubbi e perplessità da parte dell’Authority di Vigilanza – la possibilità di realizzare piattaforme informatiche per uno scambio dati secondo un tracciato standard. La recente notizia della realizzazione di una piattaforma blockchain per la distribuzione, la condivisione e la sincronizzazione dei dati di rischio per ridurre le tempistiche di quotazione accessibile alle compagnie Generali, UnipolSai e AIG e dai grandi broker Aon e Willis Towers Watson conferma che il Sindacato ci aveva visto giusto. “Quando le compagnie decidono di muoversi, ciò che ci veniva prospettato come tecnicamente impossibile diviene evidentemente possibile”, dichiara il Presidente nazionale Sna, Claudio Demozzi.
L’associazione Share, che – in sinergia con Sna – da tempo sta lavorando ad una piattaforma per lo scambio dati tra intermediari e imprese, l’accesso ai web service delle tariffe per il ramo Auto e la riduzione, per i fornitori del settore, delle tariffe di accesso alle banche dati, è al corrente di come il mercato si stia muovendo e quanto velocemente si stia trasformando attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie. “Sono sicuro che il 2018 sarà un anno importante per tutto il comparto assicurativo” dichiara il presidente Share Giuseppe Gulino “Assisteremo ad una vera e propria rivoluzione industriale. E nella rivoluzione si sa che è importante fare una scelta giusta e lungimirante. La gestione dei dati sarà sempre più fondamentale; tuttavia, come si può notare, concetti come condivisione, distribuzione e standardizzazione sono lasciati purtroppo a singole iniziative personali. Share si sta muovendo attivamente perché in un prossimo futuro queste iniziative siano a disposizione di tutto il contesto assicurativo italiano, partendo dalle compagnie, passando per gli intermediari, fino ad arrivare al consumatore finale, per garantirgli la sicurezza, la centralità, e la qualità del servizio che potrà usufruire acquistando finalmente quello di cui davvero ha bisogno “Cercheremo di coinvolgere le software house coinvolte e le compagnie che hanno promosso questa piattaforma. Ricordo che l’adozione del formato SSF – che permette di sviluppare questo tipo di soluzioni – è gratuito ed è ciò che caratterizza le software house associate a Share che coprono, con i loro software gestionali, il fabbisogno di circa l'80 % degli intermediari italiani. Basterebbe che, così come hanno fatto gli aderenti a questa recente iniziativa, diventasse obbligatorio utilizzare uno standard di comunicazione ed una modalità di trasferimento dei dati. Credo infine che il processo sia iniziato già da qualche tempo, e non si possa più arrestare: siamo destinati, volente o nolente, a trasformare il nostro modo di operare. In un processo di disintermediazione, le persone non scompaiono, si trasformano!”.
Il Sindacato nazionale agenti è pienamente consapevole dell’impatto che le nuove tecnologie possono avere su tutto il mercato assicurativo e sta monitorando con estrema attenzione le iniziative di innovazione “Stiamo presidiando attivamente le aree di innovazione che coinvolgono gli intermediari agenziali, affinché i nostri iscritti possano profittare di ogni strumento idoneo a rilanciare il loro ruolo professionale. Più aumenta per il consumatore la facilità di accesso diretto a proposte ed offerte, più aumenta il rischio di acquistare un servizio inadeguato alle sue effettive esigenze. Lo scarso sviluppo delle compagnie dirette dimostra che i clienti stessi ne sono consapevoli e non vogliono rinunciare alla consulenza dei professionisti. La stessa IDD sottolinea l’importanza degli intermediari nella distribuzione dei contratti assicurativi, quale effettiva tutela della sicurezza d’acquisto dei cittadini-consumatori. Ci siamo, quindi, e ci saremo. A garanzia non solo della categoria che Sna rappresenta, ma della trasparenza e del buon funzionamento di tutto il settore”, dichiara il Presidente nazionale, Demozzi.
Alessandra Schofield

2 commenti

  • Dario
    Dario Giovedì, 18 Gennaio 2018 11:21 Link al commento

    anche questa è una giusta battaglia e il sindacato fa bene a combatterla

  • Sandokan
    Sandokan Mercoledì, 17 Gennaio 2018 19:41 Link al commento

    Senza una precisa garanzia del ritorno dati agli agenti su formato standard nessun agente potrà gestire in autonomia e con adeguato sistema gestionale i dati dei suoi clienti. Forse è proprio ciò che vuole qualche compagnia e qualche gruppo agenti

Lascia un commento

ATTENZIONE :
L'IMMEDIATEZZA DELLA PUBBLICAZIONE DEI VOSTRI COMMENTI NON PERMETTE FILTRI PREVENTIVI.
UTILIZZATE QUESTO MODULO ANCHE PER SEGNALARE EVENTUALI COMMENTI INAPPROPRIATI, OFFENSIVI O GIUDICATI DIFFAMATORI IN MODO DA POTERLI INDIVIDUARE ED ELIMINARE TEMPESTIVAMENTE.
GRAZIE DELLA COLLABORAZIONE.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700