Menu

Intesa Sanpaolo punta a crescere nei rami danni. L'annuncio dell'a.d. Carlo Messina. Demozzi (Sna): siamo molto preoccupati In evidenza

CARLO MESSINA CARLO MESSINA

MILANO - E’ trascorso appena qualche mese da quando l’a.d. di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, ha annunciato l’intenzione di scalare anche la classifica delle compagnie assicurative rami danni in Italia, dopo che il gruppo Intesa Sanpaolo ha già da tempo scalato quella del ramo vita. Si conferma ora, nelle pagine del Piano di Impresa 2018-2021, questo obiettivo: il gruppo bancario punta a diventare una delle prime quattro compagnie in Italia nel ramo ranni, con l’ambizione di essere in poco tempo in vetta alla classifica nel segmento non motor, lasciando alle spalle Compagnie assicurative consolidate come Allianz, Generali, UnipolSai. "La crescita dei ricavi assicurativi motor ha un rendimento molto basso, io non voglio fare l’assicurazione ma la bancassicurazione e il wealth management protection”, ha spiegato Messina nel corso di una conferenza stampa. “Vogliamo – ha aggiunto – essere leader in Italia sul non motor e lo possiamo essere".
Nelle previsioni della Banca si parla di una raccolta premi di circa 2,5 miliardi di euro nel 2021: traguardo ambizioso, visto che il 2017 si è fermato ad “appena” 400 milioni di euro. Per aumentare la presa sul territorio, la banca ha intenzione di investire sulla capacità distributiva e commerciale, reclutando circa 200 “specialisti della tutela assicurativa” ed avviando un programma di formazione per circa 30.000 addetti. Si punta inoltre a un allargamento dell’offerta di prodotti, attraverso la creazione di un portafoglio assicurativo digitale e il lancio di soluzioni dedicate a salute, benessere, pmi e clientela ad alto reddito. Previsto anche un miglioramento dei servizi di post vendita e gestione sinistri, con una riduzione dei tempi di liquidazione attraverso perizie a distanza e strumenti di apprendimento automatico.
Il Presidente nazionale Sna, Claudio Demozzi, si è detto preoccupato “in quanto le banche hanno già dimostrato come la vendita massiva di prodotti assicurativi sia cosa ben diversa dall’offerta di contratti assicurativi effettuata da agenti e broker professionisti, anche in termini di qualità del servizio offerto al cliente e di assistenza post-vendita”. Ma la preoccupazione non si ferma qui. Demozzi aggiunge infatti: “l’elevato numero di reclami ed i numerosi casi di vendita di prodotti inadeguati a clienti in buona fede, dovrebbero indurre il Legislatore a dare una stretta nella distribuzione assicurativa operata da soggetti che non possiedono l’elevata preparazione professionale propria degli iscritti alle sezioni A e B del R.U.I., invece esiste il pericolo che in Italia la nuova Direttiva europea (IDD) possa essere recepita allargando le maglie e dando maggiore spazio agli operatori ibridi, non professionali. Il Sindacato nazionale agenti, Associazione alla quale è iscritta la quasi totalità degli agenti aderenti ad una rappresentanza sindacale in Italia, sarà vigile e pronto ad intervenire ad ogni rischio di sbandamento su questo fronte”.
La Redazione

2 commenti

  • Leopoldo
    Leopoldo Sabato, 17 Febbraio 2018 08:27 Link al commento

    Sarà dura

  • Felice
    Felice Venerdì, 09 Febbraio 2018 18:55 Link al commento

    NON SAREBBERO MEGLIO FACESSERO SOLO E BENE LA BANCA???

Lascia un commento

ATTENZIONE :
L'IMMEDIATEZZA DELLA PUBBLICAZIONE DEI VOSTRI COMMENTI NON PERMETTE FILTRI PREVENTIVI.
UTILIZZATE QUESTO MODULO ANCHE PER SEGNALARE EVENTUALI COMMENTI INAPPROPRIATI, OFFENSIVI O GIUDICATI DIFFAMATORI IN MODO DA POTERLI INDIVIDUARE ED ELIMINARE TEMPESTIVAMENTE.
GRAZIE DELLA COLLABORAZIONE.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700