Menu

Sna a tutto campo per fermare la norma che vieta agli agenti l'incasso delle polizze. Incontro con il Capo di Gabinetto del Mise, Ernesto Somma In evidenza

ERNESTO SOMMA ERNESTO SOMMA

ROMA - Prosegue senza sosta l'attività del Sindacato nazionale agenti volta a tentar di scongiurare la definitiva approvazione della scellerata modifica all'art. 117 del Codice delle Assicurazioni introdotta all’ art. 1 comma 19 dello schema di D.Lgs già approvato dal Consiglio dei Ministri e teso a recepire la IDD, in base alla quale agenti e subagenti sarebbero obbligati a versare i premi incassati direttamente sul conto delle compagnie, di fatto annullando la loro funzione professionale e privando i clienti del loro insostituibile servizio di prossimità.
Dopo le lettere inviate, tra gli altri, alle Commissioni Parlamentari della Camera per le Attività Produttive e per gli Affari Costituzionali, al Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, al Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, all'Antitrust ed all'Ivass, ieri [19 febbraio 2018 ndr] il Presidente nazionale Sna, Claudio Demozzi, ed il collega Salvo Lisi hanno incontrato il Capo Gabinetto del Mise Ernesto Somma, sottoponendo alla sua diretta attenzione non solo le nefaste ripercussioni della modifica normativa sulle economie e sull'operatività di un'intera categoria professionale, ma anche le incongruenze della norma rispetto a quanto già previsto dal Codice delle Assicurazioni e l'anomalia insita nel proditorio inserimento di un elemento così dirompente nel decreto legislativo senza che ne fosse stato preventivamente valutato l'impatto dal Ministero dello Sviluppo Economico ai fini AIR.
"Nel documento di Analisi dell'Impatto Regolamentazione sulla Direttiva Ue 2016/97 inviato lo scorso gennaio dal Mise a Sna, rispetto al quale abbiamo prontamente esposto le nostre osservazioni" ha infatti fatto presente Claudio Demozzi al Capo Gabinetto Somma "non vi era alcun riferimento a modifiche nelle modalità di versamento dei premi da parte di agenti, subagenti o produttori rispetto a quanto oggi previsto, ovvero l'obbligo per gli iscritti nella Sez. A del RUI di dedicare un apposito conto separato, salvo fideiussione del 4% del portafoglio intermediato. Il comma 1 bis, che si vorrebbe introdurre in fase di recepimento della IDD, non andrebbe a derogare a questi due elementi, ma vi si aggiungerebbe, annullandoli di fatto".
L'obbligo di versare i premi direttamente alle imprese, oltretutto comprensivi delle provvigioni previste dai mandati agenziali, ha evidenziato Demozzi, renderebbe praticamente impossibile a tutti gli agenti plurimandatari ed all'intera rete subagenziale continuare ad esercitare il proprio ruolo professionale nei confronti della clientela. "Stiamo parlando di circa 20.000 intermediari assicurativi agenziali, con un indotto di 30.000 dipendenti e 200.000 subagenti. 220.000 micro-imprese che non sarebbero più in condizioni di lavorare" ha spiegato il Presidente Nazionale Sna. Ernesto Somma ha mostrato un forte interessamento alla questione, comprendendone tutta la gravità.
Alessandra Schofield

2 commenti

  • Giuseppina
    Giuseppina Martedì, 20 Febbraio 2018 16:16 Link al commento

    Il Governo deve farsi promotore urgente della correzione di queste assurdità, deve sospendere qualsiasi iniziativa, e ascoltare la categoria!!!

  • Giovanni
    Giovanni Martedì, 20 Febbraio 2018 15:49 Link al commento

    Stavolta hanno superato il segno !!!
    A rischio 300.000 posti di lavoro, 1.000.000 di voti alle prossime elezioni che certo non andranno ai partiti di governo.
    Nella peggiore delle ipotesi ci faremo liquidare i portafogli dalle Compagnie (che non hanno mezzi sufficienti) e ci iscriveremo in massa in sezione B come brokers.
    E’ meglio che ritirino il decreto ed in fretta anche.........
    Vorrei sapere perche’ la nostra categoria e’ sempre sotto attacco !!!
    A chi abbiamo pestato i piedi ??
    Adesso e’ ora di finirla !!!

Lascia un commento

ATTENZIONE :
L'IMMEDIATEZZA DELLA PUBBLICAZIONE DEI VOSTRI COMMENTI NON PERMETTE FILTRI PREVENTIVI.
UTILIZZATE QUESTO MODULO ANCHE PER SEGNALARE EVENTUALI COMMENTI INAPPROPRIATI, OFFENSIVI O GIUDICATI DIFFAMATORI IN MODO DA POTERLI INDIVIDUARE ED ELIMINARE TEMPESTIVAMENTE.
GRAZIE DELLA COLLABORAZIONE.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700