Menu

Associazione Agenti Allianz, la crisi della rappresentatività e la caduta dell’interesse partecipativo nel mondo agenziale In evidenza

Associazione Agenti Allianz, la crisi della rappresentatività e la caduta dell’interesse partecipativo nel mondo agenziale

MILANO - In un clima, per così dire di coesistenza pacifica, se non ancora di piena sintonia tra le tante anime di cui di compone l’Associazione Agenti Allianz, si è svolto presso la sala convegni del Lingotto di Torino, alla fine della settimana scorsa, il congresso ordinario e straordinario dell’associazione nata dalla fusione dei Ga storici Uia, Gala e Gna.
La parte ordinaria, comprendente il rinnovo delle cariche statutarie, ha fatto registrare un consenso pressoché plebiscitario a favore dell’unica lista elettorale presentata dal Presidente uscente Umberto D’Andrea che ha ottenuto 489 voti a favore, l’85% del totale. Soltanto 67 le schede bianche e 21 le nulle, che alla vigilia si prevedevano più numerose, nel segno di un dissenso interno che in effetti non si è manifestato.
La politica associativa del Ga si annuncia quindi, nel segno della continuità, imperniata sulla forte collaborazione con la mandante verso lo sviluppo, cioè “fare più polizze” e sulla redditività, ovvero “guadagnare, magari più dell’anno precedente”, come è scritto nella relazione del Consiglio direttivo. La squadra scelta dal confermato Presidente, rinnovata per la maggior parte dei consiglieri (5 su 9), si prefigge l’obiettivo di gestire il cambiamento voluto fortemente dall’impresa e di conquistare sempre maggiori autonomie operative a favore degli iscritti.
Umberto D’andrea, sentito a caldo, si è detto soddisfatto del risultato ottenuto, in quanto il secondo mandato gli consente di proseguire nella sua opera volta a mantenere centrale, nelle strategie dell’azienda, il ruolo degli agenti e di consolidare i risultati ottenuti grazie alla sigla dell’Accordo economico e del contestuale rilancio dello sviluppo del business, sia Motor che Danni. “Abbiamo instaurato con Allianz - ha aggiunto D’Andrea - un leale confronto basato sulla reciproca convenienza di creare redditività per tutti. È innegabile che oggi gli agenti Allianz stanno molto meglio di tre anni fa”.
Vale la pena di segnalare che la seconda parte del congresso, quella straordinaria dedicata a modificare alcune parti non marginali dello statuto associativo, non si è potuta svolgere in quanto il numero dei presenti, comprese le deleghe si è dimostrato inferiore al quorum richiesto. Al di là degli aspetti specifici riguardanti l’oggetto delle proposte di variazione statutaria che riguardano la vita interna di AAA, mi preme sottolineare come si ponga, un po’ dovunque, il tema della scarsa affluenza degli iscritti agli appuntamenti che esprimono la democrazia partecipata dei Gruppi aziendali e cioè il congresso nazionale e le riunioni locali.
Si tratta di un pezzo della crisi di rappresentatività che imperversa nelle società occidentali? È possibile, ma forse dobbiamo porci qualche quesito in più. In effetti il plurimandato e le collaborazioni spostano sostanzialmente l’attenzione degli agenti dal negoziato con la singola compagnia, alla competitività complessiva delle rispettive imprese agenzia. Un tempo se la mia mandante era fuori mercato rischiavo di chiudere, oggi posso invece instaurare nuovi rapporti con altre compagnie e con altri iscritti al Rui in modo da presidiare le mie aree di business senza soluzione di continuità. Se ci pensiamo bene, l’esclusività del rapporto con la mandante interessa di più il Gaa che è legato a doppio filo con essa, che non i suoi singoli iscritti, molto più indipendenti di quanto non lo fossero qualche anno fa.
E questo pone sicuramente ai Gaa un problema di rappresentatività e di interesse partecipativo che andrebbe affrontato al più presto in una sede di confronto collettivo con il Sindacato generalista, per sua natura sganciato dalle dinamiche, ormai anguste, della singola compagnia.
Roberto Bianchi

6 commenti

  • Salvatore
    Salvatore Venerdì, 30 Marzo 2018 13:41 Link al commento

    perchè non avete dato analogo risalto alla scarsissima affluenza al congresso agenti Zurich? Ulivieri è stato rieletto presidente del gruppo con la presenza di uno sparuto gruppuscolo di agenti. gli altri a casa... lo statuto lo ammette e dunque il tema della rappresentatività andrebbe affrontato a cominciare dalle norme statutarie dei gruppi

  • pensionato
    pensionato Venerdì, 30 Marzo 2018 09:05 Link al commento

    la crisi di rappresentanza dei gruppi agenti è nota e diffusa a quasi tutti i gruppi agenti basta contare le presenze ai congressi e alle zonali. il sindacato però non fa nulla o troppo poco per far rivivere i gruppi e dovrebbe invece aiutarli a riprendere contatto con gli agenti che aderiscono.

  • Sauro
    Sauro Giovedì, 29 Marzo 2018 15:19 Link al commento

    la speranza è che il nuovo direttivo quasi totalmente rinnovato sappia riprendere contatto con i iscritti altrimenti l'era dei gruppi è finita

  • positivo
    positivo Martedì, 27 Marzo 2018 17:35 Link al commento

    Umberto fa il possibile ma se la compagnia tira dritto senza tenere in troppa considerazione le nostre istanze cosa potrebbe farci il gruppo? bisogna ringraziare chi come D'Andrea ci mette la faccia pur sapendo la propria debolezza di fronte a una corazzata che non si ferma davanti a niente. grazie Umberto

  • Alberto C.
    Alberto C. Martedì, 27 Marzo 2018 11:17 Link al commento

    quando il gruppo non si scatena sulle cose peggiori che fa l'impresa è normale che gli agenti perdano interesse

  • Felice
    Felice Martedì, 27 Marzo 2018 10:08 Link al commento

    quando l'interesse crolla, sarà colpa dei vertici del gruppo? e un pò della compagnia?

Lascia un commento

ATTENZIONE :
L'IMMEDIATEZZA DELLA PUBBLICAZIONE DEI VOSTRI COMMENTI NON PERMETTE FILTRI PREVENTIVI.
UTILIZZATE QUESTO MODULO ANCHE PER SEGNALARE EVENTUALI COMMENTI INAPPROPRIATI, OFFENSIVI O GIUDICATI DIFFAMATORI IN MODO DA POTERLI INDIVIDUARE ED ELIMINARE TEMPESTIVAMENTE.
GRAZIE DELLA COLLABORAZIONE.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700