Menu

Ivass, sanzioni alle compagnie. Demozzi (Sna): resta forte la disparità di trattamento fra imprese e intermediari, urge una riforma In evidenza

Ivass, sanzioni alle compagnie. Demozzi (Sna): resta forte la disparità di trattamento fra imprese e intermediari, urge una riforma

MILANO - Si legge, sul bollettino Ivass di febbraio 2018, che le compagnie, anche questo mese, sono state sanzionate per diverse centinaia di migliaia di euro (in un solo mese!). Questo purtroppo non è più una cosa che stupisce. Da anni infatti le compagnie, in Italia, sono sanzionate per milioni di euro, molto spesso a seguito di comportamenti illeciti che riguardano il loro vero core-business e cioè: il pagamento dei sinistri, la liquidazione delle polizze sulla vita, i comportamenti in materia di Rcauto. In febbraio, a quanto si legge, la più multata è stata Alleanza Assicurazioni, società del gruppo Generali Italia: sanzione da 340.000 euro per violazioni relative al mancato invio - entro i termini contrattuali - di comunicazioni relative alla liquidazione di oltre 100.000 polizze Vita.
Al di là della notizia, che non fa certo onore all’industria delle assicurazioni del nostro Paese, si nota l’entità della sanzione, di fronte ad un numero di violazioni elevatissimo! Si nota anche come l’impatto di tale sanzione risulti del tutto sproporzionato rispetto ad un bilancio multi-milionario. “Questo dato ci permette di evidenziare, ancora una volta, l’enorme sproporzione tra le sanzioni inflitte agli intermediari, agenti e broker, e quelle inflitte alle imprese, in tema di impatto sui rispettivi bilanci. Urge un intervento che ristabilisca il necessario equilibrio”, ha commentato il Presidente nazionale Sna, Claudio Demozzi.
La Redazione

1 commento

  • Giancarlo
    Giancarlo Sabato, 14 Aprile 2018 16:47 Link al commento

    Niente di nuovo sotto il sole. Il governo Gentiloni, ben lontano dal gestire solo gli affari correnti, sta continuando l'opera intrapresa dal suo predecessore nel favorire Banche Poste e Compagnie di assicurazioni. Non parliamo del Decreto che recepisce parzialmente la IDD e introduce - all'italiana - un codicillo che rischia di annientare i soli agenti di assicurazioni e le loro imprese e dipendenti.
    Abbiamo un unico presidio noi agenti professionisti: Claudio Demozzi, presidente del Sindacato Nazionale Agenti che, con la sua squadra, sta combattendo una dura lotta. E noi colleghi dovremmo essergli più vicini e sostenerlo.

Lascia un commento

ATTENZIONE :
L'IMMEDIATEZZA DELLA PUBBLICAZIONE DEI VOSTRI COMMENTI NON PERMETTE FILTRI PREVENTIVI.
UTILIZZATE QUESTO MODULO ANCHE PER SEGNALARE EVENTUALI COMMENTI INAPPROPRIATI, OFFENSIVI O GIUDICATI DIFFAMATORI IN MODO DA POTERLI INDIVIDUARE ED ELIMINARE TEMPESTIVAMENTE.
GRAZIE DELLA COLLABORAZIONE.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700