Menu

In Toscana altre vittorie di Sna e altrettante sconfitte della "Triplice" sindacale (e di Anapa). Intervista a Marco Del Medico In evidenza

MARCO DEL MEDICO MARCO DEL MEDICO

MILANO - Si allunga di giorno in giorno l’elenco degli accertamenti Inps conclusi senza applicazione di alcun addebito a carico degli agenti. Le vertenze erano riferite alla fantasiosa tesi del riconoscimento di retribuzioni inferiori al dovuto al personale dipendente di agenzia in conseguenza dell’adozione del CCNL Sna/Fesica-Confsal. In particolare non viene richiesto al datore di lavoro di sanare l’omissione retributiva che si sarebbe verificata se il CCNL Anapa/Fisac, First-Cisl e Ulica-Uil fosse stato considerato maggiormente rappresentativo per il settore delle agenzie di assicurazione. Cosa peraltro a mio avviso insostenibile dato che la Triplice non rappresenta il mondo dei dipendenti di agenzia, così come Anapa quello degli agenti. Infatti la quasi totalità delle agenzie applica il contratto di lavoro del Sindacato Nazionale Agenti, a tutti gli effetti il vero contratto di riferimento del comparto.
Evito, per motivi di riservatezza, di riportare il lungo elenco dei colleghi che hanno subito le ispezioni e ne sono usciti indenni. Ritengo piuttosto utile pubblicare l’intervista rivolta a Marco Del Medico, Coordinatore Regionale e Presidente Provinciale di Firenze dello Sna, anche lui destinatario di una delle “Comunicazione di definizione degli accertamenti”.
Presidente Del Medico, nei giorni scorsi la Sede di Firenze dell'INPS le ha comunicato la definizione degli accertamenti effettuati nella sua agenzia, mi conferma che non sono stati mossi addebiti a suo carico?
In data 28 maggio 2015 il sindacato regionale F.N.A. aveva presentato denuncia all’INPS, verso la mia agenzia, lamentando la mancata applicazione del CCNL sottoscritto per il settore di riferimento dalle organizzazioni sindacali titolari del requisito di maggiore rappresentatività; quindi nell’ipotesi rappresentata, veniva contestato un comportamento che comportava una retribuzione inferiore al dovuto con conseguente omissione contributiva nei confronti dell’ufficio INPS. In particolare la denuncia contestava all’agenzia l’applicazione del CCNL sottoscritto da SNA/Fesica-confsal al posto di quello Anapa/Fisac-CGIL, First-CISL e Uilca-UIL. Avevo fatto presente che l’attacco perpetrato dalla Triplice era un attacco politico-sindacale pretestuoso, non solo perché rappresentavo e rappresento una numerosa provinciale Sna, non solo perché a quel tempo ero vicecoordinatore regionale (adesso coordinatore) quindi rappresentavo la regione Toscana nella sede dell’Inps regionale, ma soprattutto avevo fatto validare il mio contratto di lavoro presso la Direzione Territoriale del Lavoro. Quindi ero inattaccabile!
In definitiva anche la sede fiorentina dell’Inps si unisce alle altre che in precedenza avevano dato ragione agli agenti in analoghe contestazioni, nell'affermare che lei e con lei chiunque abbia applicato il CCNL Sna, non ha commesso alcuna omissione retributiva a favore dei propri dipendenti?
Non solo la provinciale fiorentina! Ma tutte quelle che ricadono sotto il controllo dell’Inps regionale che ha sede a Firenze. Stanno arrivando comunicazioni a tutti sulla validità del contratto Sna/Fesica-Confsal.
Una nuova sconfitta per la Triplice e un nuovo successo per lo Sna?
Certo, forse anche una sconfitta di Anapa, che ha cavalcato questa strada per validare il proprio contratto con la Triplice? Direi proprio di si!
Altri colleghi sono stati interessati da analoghi accertamenti nella sua Regione?
Come dicevo, gli accertamenti non sono arrivati solo a me ma anche a colleghi della mia provinciale e colleghi della regione Toscana.
Come valuta l'assistenza fornita dal Sindacato e in particolare da Franceso Libutti che l'ha accompagnata durante gli incontri con l'Istituto di Previdenza?
Da pronto intervento. Ci siamo confrontati con il presidente e abbiamo stabilito una linea da seguire coordinata dal Collega Libutti. Con Libutti siamo stati in sintonia e davanti alla commissione Inps, ci siamo suddivisi i compiti: Francesco di argomentare dal punto di vista giuridico, io dal punto di vista politico. Anzi approfitto per ringraziarlo ancora per la fattiva collaborazione e l’attaccamento che ha sempre dimostrato alla nostra Regione partecipando sempre anche a incontri e convegni.
Non crede che la stipula di un CCNL sostenibile nel tempo, che tra l'altro ha fornito il risultato di preservare i livelli occupazionali delle agenzie dai rischi della recessione e nel contempo il sostegno fornito a tutte le vertenze riguardanti gli agenti che lo hanno applicato costituiscano elemento di attrazione al Sindacato Nazionale Agenti?
Certo! L’ho detto anche in Comitato Centrale, salvare i nostri posti di lavoro e salvare quello dei nostri preziosi collaboratori deve essere la mission di un Sindacato serio come il nostro!
Vedo però un problema. La percezione di quello che facciamo raggiunge la base? Tutti noi dovremmo fare uno sforzo per far aumentare la percezione di quello che facciamo. Non possiamo far considerare la tessera associativa come una polizza di cui ci si serve quando c’è bisogno!
Possiamo auspicare che il suo successo possa agevolare il lavoro di proselitismo svolto da lei e dalla sua Giunta provinciale, già impegnata su diversi fronti per promuovere l'immagine degli agenti di assicurazione?
Per chi non mi conosce dico che è difficile lavorare sindacalmente con me. Perché dando tanto chiedo anche tanto ai miei. Quando sono stato eletto come coordinatore regionale l’ho detto: peggio per voi! Ma quando si raggiungono risultati come questo, e come tanti altri che abbiamo avuto in questi anni, devo dire grazie al lavoro di squadra che ci contraddistingue. Tenteremo anche di aumentare il numero degli iscritti con ulteriori iniziative perché abbiamo in serbo delle belle cose a partire dal prossimo giugno! Continuate a seguirci.
Il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi appena ricevuta la notizia dell’ennesima vittoria del Sindacato e degli agenti ha affermato che “Ad oggi tutte le vertenze concluse sono state vinte ed è di questi giorni la conclusione favorevole di altri tre accertamenti sempre in Toscana. La vicenda cui si riferiscono l’intervista e il documento allegato, ha interessato il collega Marco Del Medico e nella Comunicazione conclusiva dell’Inps si legge chiaramente che l’esposto denuncia da cui è partito l’accertamento è stato inoltrato da Fna, uno dei sindacati firmatari del Ccnl di Anapa (!). Questo dimostra ancora una volta - ha aggiunto Demozzi - quanto Fisac/Cgil, First/Cisl, Uilca e Fna siano lontane dal condividere anche il minimo interesse con gli Agenti. Ma dimostra anche quanto il cedimento di Anapa alle pressioni della Triplice abbia rischiato di indebolire la categoria che fortunatamente, grazie alla difesa determinata di Sna, ha resistito agli “assalti” con tanto di carte bollate portati da quelle sigle che, evidentemente, non dispongono di alcun’altro strumento di rivendicazione per far valere le proprie ragioni che “ispirare” verifiche ispettive ai danni degli agenti che ha adottano il Ccnl Sna”.
Roberto Bianchi

3 commenti

  • Mauro Alberto
    Mauro Alberto Sabato, 26 Maggio 2018 15:34 Link al commento

    dov'è finito il colleca Porkeddu che prevedeva sonanti sconfitte giudiziarie per i agenti sna che applicavano il ccnl sna ??? non dovrebbe chiedere pubblicamente scusa ai suoi colleghi?

  • Franco L.
    Franco L. Sabato, 26 Maggio 2018 15:24 Link al commento

    la vertenza di Marco è originata da una denuncia di FNA la sigla sindacale che ha firmato con anapa insieme alla Fisac-cgil. con persone che fanno di queste azioni non bisogna più relazionarsi a nessun livello. aggiungo che quando un sindacato fa questo è perchè ha perso la forza di usare le vere armi sindacali cioè la mobilitazione degli iscritti che evidentemente non hanno più

  • Aldo
    Aldo Venerdì, 25 Maggio 2018 11:04 Link al commento

    Anapa al fianco di questi signori anche nella causa per sciogliere l Enbass addirittura difesa dal medesimo avvocato della Cgil. Ma i colleghi delle Generali davvero condividono questa unità di intenti con il sindacato comunista? Davvero condividono le denunce fatte agli ispettorato per far scattare ispezioni nelle agenzie di colleghi agenti ??

Lascia un commento

ATTENZIONE :
L'IMMEDIATEZZA DELLA PUBBLICAZIONE DEI VOSTRI COMMENTI NON PERMETTE FILTRI PREVENTIVI.
UTILIZZATE QUESTO MODULO ANCHE PER SEGNALARE EVENTUALI COMMENTI INAPPROPRIATI, OFFENSIVI O GIUDICATI DIFFAMATORI IN MODO DA POTERLI INDIVIDUARE ED ELIMINARE TEMPESTIVAMENTE.
GRAZIE DELLA COLLABORAZIONE.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700