Menu

Decreto "ammazza-agenti", l'on. Foti pronto ad un'interrogazione parlamentare per chiarire la posizione dell'Ivass sulla vicenda In evidenza

Decreto "ammazza-agenti", l'on. Foti pronto ad un'interrogazione parlamentare per chiarire la posizione dell'Ivass sulla vicenda

PARMA - Nel corso del convegno organizzato a Parma dalla locale sezione Provinciale Sna l'on. Tommaso Foti (FdI) ha ricordato gli atti da lui presentati alla Camera dei Deputati a sostegno delle posizioni assunte, con determinazione, dal Sindacato Nazionale Agenti e dal suo presidente Claudio Demozzi contro il noto "decreto ammazza-agenti", il decreto legislativo di recepimento in Italia della IDD (Direttiva europea sulla distribuzione assicurativa) emanato dal Governo Gentiloni l'8 febbraio scorso. L'on Foti ha evidenziato come il divieto per gli agenti ed i subagenti di incassare i premi delle polizze dei loro clienti costituisse un attacco mortale alla categoria degli intermediari assicurativi professionisti e come solo il pronto intervento dello Sna, che lui ha contribuito a rendere ancora più incisivo, abbia potuto limitarne le conseguenze.
Come noto, le Commissioni speciali di Camera e Senato hanno accolto la quasi totalità delle richieste Sna, formalizzate in un documento depositato durante l'audizione che il Sindacato ha tenuto proprio presso le medesime Commissioni, e ciò ad ulteriore riprova della correttezza delle posizioni mantenute dal Sindacato degli agenti. L'on Foti non ha nascosto la propria incredulità per la sollecitudine con la quale l'Ivass (Istituto di Vigilanza sulle assicurazioni) ha emanato i Regolamenti previsti dal Decreto di recepimento della IDD, posti in pubblica consultazione qualche giorno fa. Appare curioso, ha commentato l'on. Foti, che i Regolamenti siano emanati, seppure attraverso la pubblica consultazione, prima di conoscere il testo definitivo del Decreto cui si riferiscono. Su questo ed altri aspetti della vicenda l'on Foti, ha detto, potrebbe presto presentare una propria interrogazione parlamentare.
La Redazione

2 commenti

  • dario castoldi
    dario castoldi Mercoledì, 13 Giugno 2018 11:23 Link al commento

    Non capisco perché IVASS in questo caso abbia voluto essere più veloce del vento e arrivare prima del decreto e in altri casi (a solo titolo di esempio le polizze distribuite da concessionari auto) dopo aver svolto l'indagine non ha fatto seguire alcun provvedimento. Mi sfugge qualcosa?

  • Carlo
    Carlo Martedì, 12 Giugno 2018 23:37 Link al commento

    È evidente ormai che l'IVAS frutta il vuoto di potere per tentare il solito colpo di mano contro gli agenti autonomi e la concorrenza. Adesso che é banca d'Italia, è anco di piú la lunga mano di Generali, Poste Banche, nel cercare di bloccare la distribuzione indipendente e Consulenzale e ogni tipo di liberalizzazione che porti concorrenza. In questo l'ania presieduta da poste, San Polo, Generali, fa da sponsor all'ivas. È ora di riprendere l'iniziativa e coinvolgere i parlamentari contro questo ennesimo colpo di mano delle lobby

Lascia un commento

ATTENZIONE :
L'IMMEDIATEZZA DELLA PUBBLICAZIONE DEI VOSTRI COMMENTI NON PERMETTE FILTRI PREVENTIVI.
UTILIZZATE QUESTO MODULO ANCHE PER SEGNALARE EVENTUALI COMMENTI INAPPROPRIATI, OFFENSIVI O GIUDICATI DIFFAMATORI IN MODO DA POTERLI INDIVIDUARE ED ELIMINARE TEMPESTIVAMENTE.
GRAZIE DELLA COLLABORAZIONE.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700