Menu

Il quesito delle cento pistole. Quello che può essere facile per un giovane studente e incomprensibile per l’opinionista di Anapa In evidenza

GIACOMO ANEDDA GIACOMO ANEDDA

I proverbi così come i luoghi comuni non sempre c'azzeccano, ma a volte ci aiutano a capire ciò che avviene intorno a noi, come nel caso della frase: "non esista peggior sordo di chi non vuole ascoltare". Così sembrerebbe leggendo le riflessioni di uno sconosciuto editorialista che, dalle pagine di stampa di un’altra associazione, candidamente si domanda se, nonostante gli indubbi risultati finanziari conseguiti dal rigenerato Fondo Pensione Agenti, averne restituito la gestione agli agenti, sia stato un bene per la categoria e se sia altrettanto un bene, aver abbattuto le barriere d'ingresso per favorire nuovi iscritti, senza peraltro penalizzare quelli vecchi.
Esibendo una perspicacia non comune, il novello Amleto tuttavia non si ferma agli aspetti più ovvi e, con elegante nonchalance, esterna il quesito più grosso, quello delle cento pistole: "è convenuto rinunciare ai 20 milioni di euro che le Compagnie erano disposte a versare pur di ottenere il controllo finanziario del FPA?".
Non sappiamo se aveva ragione quel noto esponente politico, il quale parlando della cultura degli Italiani, soleva affermare che avessero quella di uno studente che ha fatto la seconda media e nemmeno in prima fila. Premesso che chi scrive non lo ha mai pensato nemmeno per un breve momento, sono però proprio domande del genere che ti fanno fortemente dubitare in quanto dovrebbe capirlo anche un bambino di quinta elementare che se una cosa è tua, probabilmente ne hai maggiore cura ed interesse rispetto ad una cosa d'altri.
Anche uno studente di prima media dovrebbe arrivare a capire che l'aumento della platea dei contribuenti rafforza la tenuta economica di un fondo, soprattutto quella attuariale e quindi di lunghissimo periodo. E se si domanda a uno studente di seconda media, se 26 milioni di avanzo di gestione, in aggiunta 90 milioni di avanzo tecnico dell’anno 2017, peraltro dopo una chiusura in attivo anche nel 2016, siano meglio o peggio della mancia di 20 milioni dell’Ania che pretendeva in cambio lo smembramento del Fonage in migliaia di Pip individuali a prestazione pensionistica variabile sotto il totale controllo finanziario delle singole compagnie, non dovrebbe avere tanti dubbi in proposito e rispondere di slancio: sì, è convenuto rinunciare all’offerta irricevibile dell’Ania e mantenere la gestione paritetica del Fondo, oltreché preservare il criterio a prestazione pensionistica certa e definita.
Non conoscendo l'età dell'anonimo critico, non siamo purtroppo in grado di fornire informazioni più precise sul suo livello di scolarizzazione e anche sulla sua buonafede.
Giacomo Anedda

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700