Menu

Ivass, 1 agosto 2018: l'attestato di rischia diventa dinamico. Il consiglio di Sna ai consumatori: evitate sempre il fai-da-te In evidenza

Ivass, 1 agosto 2018: l'attestato di rischia diventa dinamico. Il consiglio di Sna ai consumatori: evitate sempre il fai-da-te

MILANO - Il Regolamento Ivass 9/2015 sulla disciplina della banca dati degli attestati di rischio subisce sostanziali modifiche fra le quali quella concernente il nuovo attestato di rischio “dinamico”, che entrerà in vigore il 1 agosto. Diverse sono le novità introdotte dal provvedimento Ivass n. 71 del 16 aprile scorso, che caratterizzano il nuovo documento, a partire dalla durata del periodo di certificazione dei sinistri, che passa da cinque a dieci anni.
I sinistri cosiddetti tardivi, come quelli pagati al di fuori del periodo di osservazione o dopo la scadenza del contratto e non inclusi nell’attestato di rischio rilasciato alla scadenza della polizza, saranno inseriti in quello successivo, con applicazione del malus anche nel caso in cui il proprietario del veicolo abbia nel frattempo cambiato compagnia di assicurazione. Grazie alle modifiche introdotte nel funzionamento della Banca dati nazionale dei sinistri, inoltre, sarà meno complicato e più rapido il recupero dei sinistri addebitati al cliente e da esso rifiutati o compensati.
Sarà inoltre introdotta in attestato una ulteriore indicazione, quella, come precisa il provvedimento, del ”Codice  Identificativo Univoco del Rischio (IUR) determinato dall’abbinamento tra il proprietario, o altro avente diritto ai sensi dell’art. 6, comma 1, del presente Regolamento, e ciascun veicolo di proprietà o detenuto a titolo di usufrutto, locazione finanziaria e patto di riservato dominio”. Naturalmente la gestione del nuovo attestato avviene secondo regole precise dettate dall’Ivass ed applicate sotto la sua vigilanza. Non esiste dunque alcuna autonomia nell’osservanza di tali regole in capo agli Agenti assicurativi, che devono attenersi scrupolosamente al nuovo impianto regolamentare.
Il provvedimento dell’Ivass si pone l’obiettivo di migliorare il controllo degli attestati di rischio, di favorire la trasparenza e di prevenire eventuali frodi.  Tuttavia, in un mercato nel quale – soprattutto a causa di sedicenti intermediari assicurativi che operano on line - non sembra ridursi il fenomeno delle truffe e dei raggiri a danno dei consumatori, Sna invita a rivolgersi sempre e soltanto agli agenti di assicurazione, evitando il “fai-da-te”” e garantendosi così l’emissione di polizze effettivamente riconducibili alle compagnie di assicurazione.
La Redazione


SCARICA LA COPIA DEL DOCUMENTO IVASS

 

Lascia un commento

ATTENZIONE :
L'IMMEDIATEZZA DELLA PUBBLICAZIONE DEI VOSTRI COMMENTI NON PERMETTE FILTRI PREVENTIVI.
UTILIZZATE QUESTO MODULO ANCHE PER SEGNALARE EVENTUALI COMMENTI INAPPROPRIATI, OFFENSIVI O GIUDICATI DIFFAMATORI IN MODO DA POTERLI INDIVIDUARE ED ELIMINARE TEMPESTIVAMENTE.
GRAZIE DELLA COLLABORAZIONE.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700