Menu

Agenti verso l'equo compenso In evidenza

CLAUDIO DEMOZZI, PRESIDENTE NAZIONALE SNA CLAUDIO DEMOZZI, PRESIDENTE NAZIONALE SNA

Era l’estate 2017, poco prima di Ferragosto, quando durante la riunione del Consiglio dei Ministri si palesava l’intenzione del Governo di accelerare l’atteso disegno di legge sull’equo compenso delle professioni legali. Il testo normativo, predisposto dal Ministro competente Andrea Orlando, si occupa anche delle clausole vessatorie imposte dai Committenti più forti agli avvocati, ridotti troppo spesso a meri ausiliari di Banche, Assicurazioni e grandi Gruppi industriali, capaci questi ultimi di stabilire unilateralmente prezzi e condizioni della prestazione professionale.
Tra i principali sponsor di questa Legge, il Consiglio nazionale forense, preoccupato tra l’altro dello strisciante indebolimento anche economico della categoria negli ultimi decenni. Il Consiglio dei Ministri ha così approvato alcune norme che risultano interessanti e che ci inducono ad una seria riflessione sugli strumenti più adeguati a fronteggiare lo strapotere delle Compagnie sul fronte delle regole di ingaggio degli Agenti professionisti. Il testo approvato dal Governo, ad esempio, prevede la nullità del contratto predisposto da un Committente “forte” per un Professionista, qualora siano incluse clausole vessatorie e sia previsto un compenso non proporzionato alla quantità e alla qualità del lavoro svolto, al contenuto e alle caratteristiche della prestazione. Principio condivisibile, al quale anche la nostra Categoria potrebbe appellarsi, a fronte di tabelle provvigionali palesemente inadeguate ed a volte addirittura inferiori a quelle riconosciute, dalle società collegate o controllate dalle nostre Mandanti, agli Intermediari “accessori” ed a quelli non professionali oppure online.
La materia dell’equo compenso è stata poi modificata dalla legge di Bilancio 2018, che ha ampliato le tutele per i professionisti: nella prima formulazione, al fine della determinazione del compenso per la prestazione bisognava “tenere conto” dei parametri ministeriali, mentre a seguito della novella, nelle convenzioni preordinate unilateralmente dai clienti cd. forti (banche, assicurazioni ecc.), il compenso deve risultare “conforme” a detti parametri. I Giudici pertanto, in caso di contenzioso, potranno determinare la somma ritenuta equa, quale compenso per il Professionista, dopo aver rilevato l’iniquità dell’onorario pattuito da una banca, da una Compagnia assicurativa o da un’impresa. Da evidenziare che l’allora Ministro Orlando aveva accompagnato l’approvazione della Legge con dichiarazioni particolarmente significative, chiarendo che “si tratta di una svolta, rispetto alla crisi dell’avvocatura e agli squilibri di fronte a committenti molto forti”. “La norma sancisce come vessatorie una serie di pratiche e comportamenti contro le quali il contraente può ricorrere”. “Si tratta di novità attese da tempo, soprattutto dai giovani, sottoposti ad una sorta di caporalato intellettuale”. “Si apre la strada per un ragionamento che riguarda anche altre professioni.
Si chiude l’idea di un mercato che risolve tutti i problemi, visto che un mercato senza nessuna regola non è necessariamente efficiente; si riporta in primo piano la qualità”. Se il grido di allarme del Sindacato Nazionale Agenti, rivolto in primo luogo ai Gruppi Aziendali Agenti e poi alle Imprese, con il quale io stesso ho chiesto più volte l’aumento incondizionato e generalizzato delle tabelle provvigionali, rimarrà ancora a lungo inascoltato, potremo forse attingere all’esperienza delle Libere Professioni e cercare di percorrere un analogo percorso.
Claudio Demozzi
Presidente nazionale Sna

8 commenti

  • L.S.
    L.S. Domenica, 26 Agosto 2018 21:33 Link al commento

    ma i presidenti dei G.A. non le pensano queste cose? Eppoi c'è qualcuno tra loro che pensava a fare un sindacato di soli presidenti di gruppo??? Inorridisco al solo pensiero

  • Sandokan
    Sandokan Giovedì, 23 Agosto 2018 22:43 Link al commento

    forza demozzi e forza sna !!!

  • Carlo
    Carlo Martedì, 21 Agosto 2018 21:29 Link al commento

    Serena svegliati! Le tabelle all' estero sono più alte e anche in Italia le nostre mandanti pagano ai brokers e comparatori provvigioni doppie delle nostre. Demozzi ha ragione da vendere. Sono i gruppi agenti che dormono!

  • Serena
    Serena Lunedì, 20 Agosto 2018 14:39 Link al commento

    Interessante, ma non correremo il rischio di un ulteriore abbassamento delle tabelle provvigionali ?

  • Umile Ritacco
    Umile Ritacco Venerdì, 17 Agosto 2018 22:37 Link al commento

    Ti acompagno di São Paulo, Brasile, e certamente fai un buon lavoro!!!

  • Giuseppe Vallese
    Giuseppe Vallese Venerdì, 17 Agosto 2018 22:16 Link al commento

    Ottimo intervento del Presidente. In merito alla possibilità di emettere fattura, possibile nessuno riesca a far chiarezza definitiva con relativa normativa?

  • FF
    FF Venerdì, 17 Agosto 2018 21:31 Link al commento

    grande articolo di un grandioso presidente!

  • Q8
    Q8 Giovedì, 16 Agosto 2018 16:23 Link al commento

    Fattura di consulenza. Con il giusto compenso dedicheremo più tempo a tutelare adeguatamente un cliente piuttosto che correre a piazzare tre polizze per fare il budget senza il raggiungimento del quale non riusciamo a portare il pane sulla tavola dei nostri figli

Lascia un commento

ATTENZIONE :
L'IMMEDIATEZZA DELLA PUBBLICAZIONE DEI VOSTRI COMMENTI NON PERMETTE FILTRI PREVENTIVI.
UTILIZZATE QUESTO MODULO ANCHE PER SEGNALARE EVENTUALI COMMENTI INAPPROPRIATI, OFFENSIVI O GIUDICATI DIFFAMATORI IN MODO DA POTERLI INDIVIDUARE ED ELIMINARE TEMPESTIVAMENTE.
GRAZIE DELLA COLLABORAZIONE.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700