Menu

Assemblea straordinaria del Gruppo Agenti Cattolica Duomo Unione. Danilo Battaglia: distribuzione assicurativa rivoluzionata dall'IDD In evidenza

UN MOMENTO DEI LAVORI UN MOMENTO DEI LAVORI

MILANO - Il Gruppo Agenti Cattolica Duomo Unione si è riunito venerdì scorso 30 novembre in Assemblea Straordinaria a Casalecchio di Reno allo scopo di sviluppare un confronto collettivo sui temi salienti che riguardano la vita agenziale alla luce della nuova Direttiva Europea. Alla domanda sulle motivazioni alle quali si deve la scelta di chiamare a raccolta i colleghi anziché utilizzare i consueti canali delle comunicazioni istituzionali e dell’aggiornamento professionale, il Presidente Danilo Battaglia ci ha risposto che “la distribuzione assicurativa risulta rivoluzionata dalle norme introdotte dalla IDD e questo ci ha indotti a scegliere la modalità che meglio consente di coinvolgere direttamente gli iscritti e cioè l’Assemblea nazionale. Tutti hanno partecipato a corsi di formazione e hanno letto fiumi di circolari aziendali, ma niente come il confronto diretto con il gruppo dirigente, il Sindacato e gli esperti del settore può garantire la messa a punto delle risposte più efficaci alle esigenze delle agenzie”.
Una decisione evidentemente corretta, stando al numero di agenti Cattolica - un folto gruppo dei quali iscritti ad altri Gruppi agenti - che hanno raccolto l’invito di partecipare ai lavori e stando soprattutto all’entusiasmo con il quale tutti hanno animato il dibattito. La chiusura dei lavori è stata infatti procrastinata per tre volte, tanto che gli ultimi agenti hanno lasciato la sala convegni dell’Hotel Calzavecchio oltre le ore 20,30. “Non avevo dubbi sull’elevata adesione degli iscritti Gaa – ha detto Battaglia al termine - ma niente è più incoraggiante per chi come me svolge la propria attività volontaristica a favore della categoria, che ricevere una conferma così eloquente, da parte della base, che la direzione intrapresa dal gruppo dirigente è quella giusta”.
Nella relazione introduttiva il Presidente ha presentare i temi all’ordine del giorno, dal GDPR che è stato successivamente trattato con la consueta competenza dal consulente convenzionato Angelo Ottaviani di Nimaja Consulting, alla IDD per quanto riguarda gli obblighi di comportamento in capo a tutti gli intermediari e la consulenza remunerata, al POG cui è affidato il compito di definire le regole e i processi per la creazione-distribuzione dei prodotti. Uno spazio specifico è stato riservato e non poteva essere altrimenti, al complesso Accordo di Sistema, siglato da poco dalle cinque rappresentanze Gaa con Cattolica, in vigore dal 1 gennaio 2019, data che Battaglia considera “un momento rilevante delle relazioni industriali con la compagnia, ma di partenza del negoziato aziendale specialmente per ciò che riguarda gli effetti del piano economico delle agenzie e la verifica della coerente applicazione del nuovo indicatore di redditività denominato ISRA, ad evitare eventuali impatti negativi sul conto economico delle agenzie”.
È evidente che la coerenza di Danilo Battaglia e della sua Giunta, con la linea politica tenuta da Sna contribuisce nella ricerca di soluzioni alle questioni fondamentali che interessano il settore assicurativo e in particolare gli agenti Cattolica in quanto ricadenti nel perimetro delle trattative di 2° livello con la mandante. A proposito di Sna, un cenno speciale merita la vera e propria lectio magistralis tenuta dal Presidente nazionale Claudio Demozzi il quale, dopo essersi complimentato con Battaglia e il suo Gruppo dirigente per il lavoro fin qui svolto con passione e sempre nell’interesse dei colleghi, nel suo intervento ha fatto uno straordinario excursus giuridico e normativo, a partire dalla sigla del cd. Concordato Brambilla siglato nel 1920 dalle rappresentanze degli agenti e le imprese, fino al Disegno di Legge presentato nel mese di ottobre di quest’anno dal Sen. Andrea de Bertoldi sul ruolo dell’agente di assicurazione e sul valore di legge degli accordi nazionali vigenti. Gli applausi scrosciati più volte dalla platea valgono più di tante inutili parole a proposito del seguito popolare di cui gode Demozzi e dell’apprezzamento diffuso riservato alla strategia portata avanti dallo Sna rispetto alle regole poste in essere dalla nuova Direttiva Europea e al futuro del mercato assicurativo italiano.
La strada giusta per tutelare gli interessi e i diritti della categoria è stata tracciata con chiarezza e perdere la bussola non è più consentito ad alcuno: ora è i momento della consapevolezza e della coesione.
Roberto Bianchi

Lascia un commento

ATTENZIONE :
L'IMMEDIATEZZA DELLA PUBBLICAZIONE DEI VOSTRI COMMENTI NON PERMETTE FILTRI PREVENTIVI.
UTILIZZATE QUESTO MODULO ANCHE PER SEGNALARE EVENTUALI COMMENTI INAPPROPRIATI, OFFENSIVI O GIUDICATI DIFFAMATORI IN MODO DA POTERLI INDIVIDUARE ED ELIMINARE TEMPESTIVAMENTE.
GRAZIE DELLA COLLABORAZIONE.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700