Menu

Ottavio Pasquotti, Presidente della sezione Provinciale Sna Sinistra Piave: Il nostro Sindacato, il principale punto di aggregazione In evidenza

OTTAVIO PASQUOTTI OTTAVIO PASQUOTTI

Ottavio Pasquotti, Presidente della sezione Provinciale Sna Sinistra Piave. "Sono Presidente Provinciale Sna dal 1989, ma sono sempre stato impegnato fin da ragazzo nel sociale. Quindi da quando, nel 1986, ho iniziato l’attività nel mondo assicurativo, per me è stato normale, anzi doveroso, iscrivermi ai Gruppi Agenti e al Sindacato. Fin da subito ho ricoperto incarichi nel Gruppo Agenti allora Aurora (come componente di Giunta, Vicepresidente, Presidente). Verso la fine degli anni ‘80 la Provinciale Sinistra Piave ha avuto un periodo di difficoltà, con un calo di iscritti che l’ha quasi portata alla scomparsa, e quindi ho ritenuto di impegnarmi in prima persona per il rilancio della rappresentanza territoriale.
Le Sezioni Provinciali dovrebbero riuscire a fornire assistenza nel territorio con lo scopo principale di smuovere i colleghi dalla partecipazione quasi esclusiva alle attività della loro mandante principale e del relativo Gruppo Agenti. L’obiettivo dovrebbe essere quello di far superare la divisione tra i colleghi per singole compagnie e portarli ad aggregazioni territoriali, che possano favorire una maggior collaborazione sindacale e imprenditoriale tra gli agenti e quindi una maggior autonomia e forza contrattuale rispetto alle singole mandanti e gruppi agenti.
Sono infatti convinto che gli agenti dovrebbero considerare il Sindacato come il principale punto di aggregazione e sostegno per la loro attività e quindi partecipare più attivamente alle iniziative, ma anche contribuire a realizzarle fornendo sostegno ed idee che spesso possono nascere all’interno della loro compagnia e che, se messe a fattore comune dei colleghi, contribuiscono ad elevare professionalmente la categoria agenti. Le Sezioni provinciali sono, infatti, l’antenna del Sindacato nel territorio ed il loro ruolo deve essere quello di trasferire al nazionale le esperienze e le esigenze che nascono nelle realtà territoriali.
La partecipazione dei colleghi ai convegni organizzati dalla Provinciale è abbastanza buona. Peraltro è nostra abitudine organizzare iniziative aperte a iscritti e non iscritti, e a cui possono partecipare anche i colleghi delle altre zone. All’ultima iniziativa su Privacy e IDD, gratuita e con tre ore di formazione, hanno partecipato circa 200 colleghi. Adesso che la normativa è diventata operativa, prepareremo un altro convegno su questi argomenti, allo scopo di fornire proposte pratiche sul come rispettare le norme e trasformarle da obbligo a vantaggio per l’agente. Cercheremo di realizzare un’iniziativa sulla digitalizzazione delle agenzie che, tenendo conto del tentativo delle compagnie di usare gli strumenti informatici per vincolare l’agente, valorizzi invece l’uso della digitalizzazione in chiave di maggior autonomia e libertà dell’agente imprenditore. Quindi gestionali di agenzia con linguaggio “SFF” promosso dall’associazione Share, programmi di proprietà degli agenti e non delle compagnie o dei Gruppi Agenti, gestione e proprietà dei dati e dei clienti ecc. Forniamo inoltre a tutti una puntuale assistenza, quando vengono richiesti supporti e informazioni. I colleghi iscritti al Sindacato, sul totale di quelli in attività, sono circa il 50%. Mancano in particolare all’appello, purtroppo, gli agenti di qualche grossa compagnia… per i noti motivi.
Sarebbe buona cosa se Sna organizzasse un evento nazionale sugli accordi integrativi delle compagnie ed un confronto pubblico con politici e authority, che affronti il problema delle normative di questo ultimo anno le quali, anziché creare concorrenza nell’interesse del consumatore, mettono una infinità di paletti per ridare alle compagnie il controllo dell’agente e ritrasformarlo in un mero venditore dei prodotti “preferiti”. Da affrontare anche in quella sede, la mancata attuazione dell’Ivass delle norme di legge che non piacevano a banche e compagnie, vedi divieto di vendita dei prodotti abbinati ai mutui, l’obbligo per le banche dei tre preventivi di compagnie non collegate alla banca, la predisposizione delle garanzie base a cui il cliente poteva dare risposta con la propria compagnia, ma soprattutto la mancata attuazione dell’obbligo per le compagnie di utilizzare un linguaggio comune per lo scambio dei dati.
L’iscrizione al Sindacato è un diritto tutelato dalla Costituzione al quale nessuno dovrebbe rinunciare. Per me è anche un dovere, perché con l’iscrizione tuteliamo non solo noi stessi ma tutti i colleghi, in particolare i più deboli. L’unione fa la forza. Noi cerchiamo sempre di spiegare che anche chi oggi si sente forte e sicuro, se da solo è comunque esposto alla prima tempesta, e purtroppo è poi difficile rientrare in porto se la barca ha già subito un grosso danno. Più complesso, invece, convincere i colleghi iscritti ad impegnarsi attivamente: la delega è lo sport preferito. I colleghi però devono capire che solo con un po’ di impegno di tutti possiamo fare grandi cose".
a cura di Alessandra Schofield

Lascia un commento

ATTENZIONE :
L'IMMEDIATEZZA DELLA PUBBLICAZIONE DEI VOSTRI COMMENTI NON PERMETTE FILTRI PREVENTIVI.
UTILIZZATE QUESTO MODULO ANCHE PER SEGNALARE EVENTUALI COMMENTI INAPPROPRIATI, OFFENSIVI O GIUDICATI DIFFAMATORI IN MODO DA POTERLI INDIVIDUARE ED ELIMINARE TEMPESTIVAMENTE.
GRAZIE DELLA COLLABORAZIONE.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700