Menu

Il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi tocca le corde del cuore: Giuro lealtà ai nostri valori, ai nostri cento anni di storia! In evidenza

CLAUDIO DEMOZZI CLAUDIO DEMOZZI

RIMINI - Una relazione, quella letta dal Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi a chiusura dei lavori alla quale la platea degli oltre 350 delegati convenuti a Rimini per celebrare il 52° Congresso Sna ha tributato 10 minuti di applausi a scena aperta. “Sento il dovere di chiarire fin da subito - ha esordito Demozzi - che questo Congresso non è affatto un appuntamento rituale. Per le battaglie che stiamo conducendo, su molti fronti aperti, è un Congresso di lotta, che celebriamo nel pieno di una fase cruciale per gli agenti italiani, per il Sindacato e per il nostro futuro come categoria! Questa è una fase storica nella quale il contesto internazionale, la confusa e parzialmente sregolata globalizzazione dell’economia e dei mercati, la diffusa e spesso superficiale omologazione delle idee e delle strategie aziendali, rischiano di mettere in gioco tutta la nostra storia, la nostra figura professionale in quanto tale e le nostre specifiche prerogative normative, operative, organizzative e reddituali”.
Nessun dubbio sul fatto che il Sindacato ha cambiato il proprio lessico politico ed esprime con rinnovata chiarezza che la sua principale missione istituzionale consiste nel tutelare gli interessi della categoria, svolgendo con la massima fermezza il ruolo di protagonista nei cento anni di “battaglie sui diritti”. La sottoscrizione degli accordi nazionali, la conquista dell’indennità di fine rapporto, delle indennità aggiuntive, il conseguimento delle casse di previdenza, del fondo pensione integrativo, non sono frutto di gentile concessione da parte delle mandanti. Si tratta di conquiste storiche che confermano come il futuro della categoria dipenda dalla capacità del Sindacato di sviluppare coesione solidale tra gli intermediari iscritti alla Sezione A del Rui per negoziare “le proprie condizioni di lavoro ed i propri diritti inviolabili oggi messi in discussione, a volte persino negati” ha detto Demozzi.
La conquista dell’indipendenza dalle mandanti attraverso le leggi Bersani e la legge Vicari Fioroni, la sigla del CCNL Sna 2014 dei dipendenti di agenzia, l’affossamento del “decreto ammazza agenti”, sono il frutto di un’attività incessante ispirata al negoziato nella fermezza dei principi inviolabili di cui si nutre il Sindacato.
Così come frutto del lavoro negoziale e della capacità di non cedere “ai ricatti, alla paura, alla prepotenza” saranno l’eventuale rinnovo dell’ANA dopo le recenti timide aperture pervenute dalla controparte istituzionale, “il consolidamento in via definitiva - ha aggiunto Demozzi - dei diritti fondamentali degli agenti, come le indennità di fine mandato, il preavviso obbligatorio in caso di recesso dell’impresa, il divieto di esclusiva esteso a tutti i rami, il potere di rappresentanza (procura), la definizione puntuale della giusta causa al di fuori della quale il recesso della mandante deve essere sempre soggetto a gravosa penale”, temi su cui sono peraltro imperniati i disegni di legge dell’On. Galeazzo Bignami e del Sen. Andrea de Bertoldi.
Non c’è dubbio che il consolidamento economico e patrimoniale conseguito dallo Sna durante la conduzione Demozzi, suggellato simbolicamente dall’acquisto di una nuova porzione al primo piano fronte strada dell’immobile di Via Lanzone, 2 a Milano in cui è ubicata la sede nazionale del Sindacato, consente non soltanto di guardare al futuro con maggiore serenità, ma anche di dedicare risorse ingenti al Fondo Vertenze e di patrocinare “cause pilota per contribuire alla formazione di giurisprudenza a supporto”. Si tratta quindi non soltanto di un cambiamento lessicale, quanto piuttosto della presa d’atto che a ciascuno di noi compete il dovere di difendere gelosamente il grande serbatoio di idee, sogni, tradizioni, energie e risorse che si chiama Sna; che non ha eguali e che - se lo vorrete” ha concluso Demozzi “continuerà a costituire l’ultima frontiera contro lo strapotere delle nostre controparti, almeno per un altro secolo!”.
Roberto Bianchi

4 commenti

  • Mirella B
    Mirella B Domenica, 27 Ottobre 2019 09:33 Link al commento

    se non ci fosse il sindacato e se non ci fosse Demozi saremmo gia finiti come categoria dobbiamo tutti lavorare per mantenere grande il nostro sindacato

  • Padova0377@agenzie
    Padova0377@agenzie Lunedì, 21 Ottobre 2019 21:00 Link al commento

    tutto bellissimo!! davvero un grandioso centenario

  • Aldo
    Aldo Domenica, 20 Ottobre 2019 22:21 Link al commento

    due giorni intensissimi, profondo senso di appartenenza e di fratellanza. GRANDE SNA

  • Alice P.
    Alice P. Sabato, 19 Ottobre 2019 23:27 Link al commento

    Tutto perfetto, sono rientrata con SNA nel cuore e con la convinzione che il mio futuro professionale è affidato alle persone giuste. Grazie al presidente Demozzi e a tutto il sindacato

Lascia un commento

ATTENZIONE :
L'IMMEDIATEZZA DELLA PUBBLICAZIONE DEI VOSTRI COMMENTI NON PERMETTE FILTRI PREVENTIVI.
UTILIZZATE QUESTO MODULO ANCHE PER SEGNALARE EVENTUALI COMMENTI INAPPROPRIATI, OFFENSIVI O GIUDICATI DIFFAMATORI IN MODO DA POTERLI INDIVIDUARE ED ELIMINARE TEMPESTIVAMENTE.
GRAZIE DELLA COLLABORAZIONE.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700