Logo
Stampa questa pagina

Ebisep, boom di richieste di contributi da parte di agenti e loro dipendenti. La Presidente Elena Dragoni: Urge il potenziamento della struttura In evidenza

Ebisep, boom di richieste di contributi da parte di agenti e loro dipendenti. La Presidente Elena Dragoni: Urge il potenziamento della struttura

MILANO - Arrivano a centinaia da tutta Italia le richieste di contributo conseguenti alle nuove prestazioni garantite dall'Ente bilaterale del settore assicurativo agenziale Ebisep, costituito grazie al CCNL Sna/Confsal del 2014 rinnovato nel febbraio 2018.
“La minimalista organizzazione dell’Ente, così pensata per evitare di appesantirla eccessivamente con troppi costi a carico degli aderenti - commenta la Presidente Elena Dragoni - è messa a dura prova dalle centinaia di richieste al giorno che vengono notificate. Stiamo lavorando a ritmi elevatissimi per impostare e gestire correttamente questa enorme mole di pratiche. Il mio impegno personale è al limite, come quello della struttura, che dovrà necessariamente essere potenziata al più presto".
Grande soddisfazione è stata espressa dal Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi per il quale “evidentemente le nuove prestazioni hanno incontrato il favore dei nostri dipendenti e di molti agenti; forse si tratta proprio di ciò che si aspettavano ed il numero delle richieste, cioè degli interessati che percepiranno i rimborsi, lo attesta chiaramente".
In questi giorni Ebisep ha allo studio una nuova ulteriore serie di prestazioni da erogare ai lavoratori, i cui dettagli saranno resi noti a breve, appena formalizzato il servizio. Il trattamento a sostegno degli aderenti Ebisep, cioè di coloro che applicano il CCNL Sna/Confsal, sarà dunque presto ulteriormente ampliato, migliorato, grazie alla disponibilità delle somme accantonate nell’ultimo periodo ed alla oculata politica di gestione ad oggi attuata dagli organi statutari.
La Redazione