Menu

Coronavirus, le misure restrittive del Governo allarmano gli agenti di assicurazione. Demozzi (Sna) scrive alla Presidente dell'Ania In evidenza

Coronavirus, le misure restrittive del Governo allarmano gli agenti di assicurazione. Demozzi (Sna) scrive alla Presidente dell'Ania

MILANO - I provvedimenti restrittivi adottati in queste ore dal Governo centrale e dai Governatori delle Regioni del Nord Italia a seguito del diffondersi del coronavirus fra la popolazione sono all'attenzione del Sindacato nazionale agenti di assicurazione. Se fino a qualche settimana fa si poteva parlare di rischio imminente, ora i fatti dimostrano che il Paese tutto è finito nel bel mezzo di una bufera dai risvolti ancora indecifrabili. Le misure adottate non saranno circoscritte a qualche settimana.
In questo contesto il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi ha inviato una comunicazione urgente alla Presidente dell'Ania Bianca Maria Farina. "Le misure straordinarie decise dal Governo per impedire la diffusione dell’epidemia del nuovo coronavirus - scrive Demozzi - lasciano presagire per il prossimo futuro, un po’ in tutta Italia, scenari inimmaginabili fino a pochi giorni fa, con un’escalation che rischia di isolare intere comunità, sottoponendole a provvedimenti di quarantena crescenti. In questo contesto, la limitazione forzata degli spostamenti dei cittadini e la chiusura di uffici e attività commerciali, pubbliche e private, potrebbe produrre per il nostro settore preoccupanti effetti sulla continuità delle coperture assicurative degli assicurati e sulla tenuta della agenzie.
Per questo motivo ritengo necessario intrattenerLa, a nome mio e del Sindacato nazionale agenti che ho l’onore di presiedere, sulla necessità di invitare le compagnie associate Ania all’adozione di tutte le disposizioni utili a limitare i disagi dei clienti e ad evitare, o per lo meno contenere, le perdite economiche e le difficoltà operative alle agenzie interessate. Mi riferisco, solo per fare alcuni esempi, a misure straordinarie di sostegno a favore di quelle maggiormente danneggiate, al prolungamento del periodo di mora nel pagamento delle quietanze in scadenza per evitare la scopertura dei rischi, all’aumento dei giorni previsti per l’invio dei fondi decadali o quindicinali o mensili in considerazione della probabile chiusura degli sportelli bancari, alla proroga dei termini di scadenza delle incentivazioni economiche per non vanificare il lavoro fatto finora, alla sospensione delle verifiche amministrative e a qualsiasi ulteriore provvedimento utile a migliorare la condizione degli agenti che saranno colpiti, direttamente o indirettamente, dal diffondersi del virus nei territori in cui operano.
Certo che anche Lei consideri il momento che ci apprestiamo a vivere di straordinaria emergenza, - conclude Demozzi - rimango in attesa di suo cortese e auspico positivo riscontro anche per fissare quanto prima un contatto telefonico dedicato ad approfondire i temi suesposti".
Luigi Giorgetti

4 commenti

  • filippo
    filippo Giovedì, 27 Febbraio 2020 06:26 Link al commento

    Giusto! Si dovevano chiedere anche più provvigioni, l’annullamento della rivalsa e il raddoppio dei coefficienti per la liquidazione! Magnifica rimane quella dello spostamento delle rimesse (ma tanto se non si incassano i premi e si estende il periodo di mora, quale rimessa dovremmo pagare alla compagnia??) perché gli sportelli bancari potrebbero chiudere

  • Alfredo P.
    Alfredo P. Martedì, 25 Febbraio 2020 22:09 Link al commento

    fatto benissimo. ora vediamo se le compagnie hanno ancora un pizzico di morale...

  • IGNAZIO
    IGNAZIO Lunedì, 24 Febbraio 2020 12:26 Link al commento

    La situazione è grave e il presidente Demozzi ha fatto benissimo a scrivere all'ANIA. Ora però dobbiamo pensare tutti ai colleghi delle zone colpite dal virus per trovare qualche soluzione che impedisca il blocco dell'operatività delle agenzie

  • libero
    libero Lunedì, 24 Febbraio 2020 09:20 Link al commento

    credo che dovremo presto rivedere tutti i nostri stili di vita e di lavoro. meglio prepararci al peggio e sperare che la situazione si risolva entro qualche settimana...

Lascia un commento

ATTENZIONE :
L'IMMEDIATEZZA DELLA PUBBLICAZIONE DEI VOSTRI COMMENTI NON PERMETTE FILTRI PREVENTIVI.
UTILIZZATE QUESTO MODULO ANCHE PER SEGNALARE EVENTUALI COMMENTI INAPPROPRIATI, OFFENSIVI O GIUDICATI DIFFAMATORI IN MODO DA POTERLI INDIVIDUARE ED ELIMINARE TEMPESTIVAMENTE.
GRAZIE DELLA COLLABORAZIONE.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700