Menu

Coronavirus, Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Tutti i provvedimenti restrittivi della mobilità dei cittadini italiani In evidenza

GIUSEPPE CONTE GIUSEPPE CONTE

MILANO - Occorre tornare indietro nel tempo, allo "Stato di Guerra" decretato nell'ultima parte del Secondo Conflitto Mondiale, oppure ad importanti eventi calamitosi come i terremoti per ricordare la chiusura di scuole ed atenei in Italia. Un provvedimento di queste ore che - meglio di altri - può far comprendere a tutti il baratro nel quale è piombato il Paese con il diffondersi del contagio da coronavirus
Per fare il punto della situazione, pubblichiamo integralmente il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri Antonio Conte, documento preceduto da un discorso alla Nazione nella serata di ieri (4 marzo, ndr).
Le misure restrittive alla mobilità dei cittadini sono estremamente ampie e non riguardano solamente la didattica: sono stati, infatti, sospesi i congressi, le riunioni, i meeting e gli eventi sociali; congelate le manifestazioni e gli eventi di qualsiasi natura, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro; di conseguenza, sono stati sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo.
Oltre alla chiusura degli Istituti scolastici e delle Università, sono stati sospesi i viaggi di istruzione e le uscite didattiche comunque denominate e programmate dalle scuole di ogni ordine e grado.
E', inoltre, vietato agli accompagnatori dei pazienti di permanere nelle sale di attesa dei dipartimenti emergenze e accettazione e dei pronto soccorso; viene ridotto al minimo l'accesso di parenti o visitatori nelle strutture sanitarie di lunga degenza.
Siamo a tutti gli effetti, ha affermato il Premier Conte, in uno "Stato di Emergenza". Si procede step by step, senza escludere provvedimenti atti a prorogare o ad integrare le attuali disposizioni valide - ricordiamo - fino a domenica 15 marzo 2020.
Fra tante notizie allarmanti, un segnale di incoraggiamento arriva dal Sna che ha voluto pubblicare in questo mese una propria pagina istituzionale nella rivista distribuita nei treni Frecciarossa. Come dire, la vita può e deve andare avanti.
Luigi Giorgetti

 

 

 

 

 

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700