Menu

Coronavirus, cingiamo in un abbraccio i colleghi in fin di vita. Ancora troppo timide le compagnie nel sostegno alle agenzie In evidenza

Coronavirus, cingiamo in un abbraccio i colleghi in fin di vita. Ancora troppo timide le compagnie nel sostegno alle agenzie

MILANO - Vantare la primogenitura dei comportamenti messi in atto dalle compagnie che potrebbero essere state condizionate dalla pressione esercitata dallo Sna sull’Associazione delle compagnie italiane non sarebbe corretto e quindi mi astengo dal farlo, in quanto non è interesse del Sindacato millantare un credito non dimostrabile.
Sta di fatto che dopo i comunicati stampa di Reale Mutua che enfatizza di avere donato 3 milioni destinati all’acquisto di letti per la terapia intensiva, di monitors multiparametrici, di ventilatori polmonari e di averne stanziati altri 2 per sostenere il personale medico che opera in prima linea, ecco le note di altre due compagnie che informano di avere compreso, nell’ambito delle misure prese a favore delle clientela, l’inclusione esplicita del coronavirus tra le copertura altrimenti escluse dalle condizioni generali di assicurazione, cosa peraltro denunciata nei giorni scorsi dallo Sna e riportata puntualmente da Snachannel. In particolare Vittoria dichiara di avere incluso la copertura del caso di “epidemia” per le “polizze sanitarie di rimborso spese sanitarie e di area da ricovero”, mentre Ima Italia Assistance, filiale italiana del Gruppo francese Inter Mutuelles Assistance, comunica che la propria soluzione assicurativa “protegge l‘Assicurato dalle conseguenze del Covid-19 quando il viaggio è già iniziato”, rimborsando le spese extra sostenute dal viaggiatore per riprotezione di voli persi, pernottamenti imprevisti in itinere e penalità riferite a trasferimenti, escursioni o noleggio di auto.
Ancora troppo modesti, invece, gli interventi di sostegno a favore degli agenti che rischiano la pelle ogni giorno per garantire il presidio del territorio e per assicurare il servizio alla clientela. Colgo l’occasione che mi è fornita da questa pagina che riceve diverse migliaia di letture ogni giorno, per rivolgere a nome mio personale, della redazione e del Sindacato un caloroso augurio per una pronta guarigione ai colleghi che lottano tra la vita e la morte per avere contratto il virus omicida. Il coraggio di Roberto e di Francesco, solo per citarne due in gravi condizioni, non è minore di quello espresso da tutti coloro che continuano a fare da collante sociale a una collettività, quella italiana, nota nel mondo per la sua capacità di sviluppare relazioni umane, ma in questo momento fortemente disgregata dai divieti di circolazione e di assembramento.
Estrema timidezza dicevamo quella mostrata dalle compagnie. Notizia appena giunta in redazione, Vittoria inserisce nel pacchetto dei provvedimenti a favore della rete agenziale; la sospensione delle rate di rivalsa fino alla fine dell’anno e dell’incasso delle partite non assicurative almeno fino a settembre, l’anticipo immediato del 90% della liquidazione delle incentivazioni maturate (chissà perché non il 100% visto che sono quattrini degli agenti); il superamento del protocollo economico 2020 e concessione di ulteriori agevolazioni a sostegno della produzione nei rami elementari.
Insomma, sospensione temporanea dei pagamenti e anticipi sul maturato, come se al termine delle restrizioni imposte dal Governo tutto tornasse normale come d’incanto e come se gli esperti non abbiano previsto effetti economici, oltreché sociali, peggiori di quelli conseguenti alla crisi del 2008. Paradossale poi incentivare la produzione rami danni, in un momento nel quale è assai difficile persino salvare il portafoglio in gestione.
Signore compagnie, non fate finta di niente!
È giunto il momento di trasferire dalle vostre tasche alle nostre una piccola parte degli utili miliardari che avete incamerato senza sosta negli ultimi dieci anni e che quest’anno risulteranno persino incrementati dal fermo della vita sociale, dalla mancata circolazione e dalla sospensione delle attività. Se non lo fate le agenzie saltano in aria insieme all’equilibrio del sistema, lo stesso equilibrio che consideravate messo in pericolo dal libero esercizio ex lege dell’impresa agenzia e per contrastare il quale avete investito cifre sproporzionate e senza ritorno nella disintermediazione.
Roberto Bianchi

8 commenti

  • direttore
    direttore Venerdì, 27 Marzo 2020 12:02 Link al commento

    Gentile Ruggero, le regole deontologiche alle quali mi ispiro prevedono che un giornalista verifichi le fonti prima di scrivere. Se poi riprendere alla lettera un comunicato stampa ufficiale ricevuto dall'ufficio stampa di una compagnia non è sufficiente, allora mi chiedo quali altre notizie dovrei acquisire prima di stendere un qualsiasi pezzo. Dal momento però che lo scopo non era mettere in cattiva luce un'impresa specifica, ma sottolineare quanto poco l'industria assicurativa nel suo insieme stia facendo a favore del canale agenti che porta loro l'80% del ramo danni e l'85% del ramo auto, sono ben lieto di raccogliere da lei maggiori informazioni. Ciò soprattutto in quanto l'eventuale best practice Vittoria potrebbe essere di stimolo e di esempio per tutto il mercato. E anche perché, non le nascondo, lei è una persona educata a differenza del suo collega

  • Ruggero
    Ruggero Venerdì, 27 Marzo 2020 09:43 Link al commento

    Vede Direttore un conto è verificare le fonti, che giustamente in questo caso si riferiscono ad un comunicato stampa che la Compagnia Vittoria in modo sintetico ha rilasciato.
    Altro conto, che mi sento di contestare, è fare affermazioni, esprimere giudizi e sollevare critiche senza entrare nel merito di quanto concordato effettivamente.
    Come ho già avuto modo di scriverle direttamente, mi rendo disponibile, se lo ritiene utile, a darle le corrette informazioni utili ad esprimere giudizi o verificare l'effettivo sostegno economico riconosciuto alle agenzie.

  • direttore
    direttore Venerdì, 27 Marzo 2020 00:00 Link al commento

    Collega Giovanni, dal tenore della sua replica è evidente che lei attribuisca a me la risposta che un lettore le ha fornito firmandosi XGiovanni. Per sua informazione le dirò allora che non è mio solito intervenire e quando lo faccio mi firmo sempre "direttore". Inoltre prima di scrivere consulto sempre le fonti originali.
    Senza utilizzare mentite spoglie la invito quindi a non insultare gratuitamente e a leggesse lo stralcio del comunicato stampa che la "sua" compagnia ha inviato in Redazione:
    "... Per quanto riguarda invece le Agenzie, questi i principali provvedimenti:
    • sospensione delle rate delle rivalse fino a dicembre 2020;
    • sospensione dell’incasso delle partite non assicurative almeno fino a settembre 2020;
    • anticipo immediato del 90% della liquidazione delle incentivazioni maturate;
    • superamento del protocollo economico 2020 e concessione di ulteriori agevolazioni a sostegno della produzione dei rami elementari,,,".
    Tanto le dovevo.

  • Giovanni
    Giovanni Giovedì, 26 Marzo 2020 16:15 Link al commento

    continua a non capire, verifichi quello che ha scritto e non offenda cortesemente, Lei ha scritto inesattezze che ripeto essere Gravi, non mi legge e non si legge e neppure si corregge

  • XGiovanni
    XGiovanni Mercoledì, 25 Marzo 2020 23:49 Link al commento

    Ho verificato attentamente e non mi sembra che nessuna compagnia habbia scucito un soldo solo proclami e anticipi ma niente aiuti, meglio che anche i più sottomessi ne prendono atto

  • Giovanni
    Giovanni Martedì, 24 Marzo 2020 12:40 Link al commento

    Buongiorno Bianchi, da Agente Vittoria, pur condividendo che ancora molto si debba fare per la nostra categoria e che ci aspettiamo fatti dai nostri sindacati e non proclami, le segnalo che ha scritto GRAVI INESATTEZZE in merito al pacchetto di interventi di Vittoria Assicurazioni per le Agenzie, la prego di verificare bene prima di fare nome e cognome della compagnia e del gruppo al quale appartengo così come di tutti i Gruppi dei colleghi che tutti i giorni si impegnano per favorire gli Agenti ed i loro collaboratori colpiti da questa grave situazione. La situazione, appunto, suggerisce una ancor maggiore ATTENZIONE nel verificare controllare ed accertare notizie che se mal interpretate o non comprese possano distorcere le opinioni.

  • Alessandro
    Alessandro Domenica, 22 Marzo 2020 17:04 Link al commento

    Silenzio vergognoso quello delle Compagnie. Messaggi di vicinanza pieni di ipocrisia. I loro bilanci stratosferici li realizziamo noi con i nostri rischi imprenditoriali e la nostra professionalità. Fossi in loro inizierei a pensare che il mondo è grande e che l'offerta corretta verso il consumatore potrebbe arrivare da altri paesi. Ci mandino poi i loro manager strapagati a fare la consulenza sul territorio ai clienti. Senza il nostro presidio sono nulla! Non avremmo dovuto neanche sollecitarle ad erogare, in questa fase eccezionale, i dividendi di quei profitti che produciamo noi. Invece ancora un indecente silenzio. Svegliamoci se avevamo ancora bisogno di segnali ora credo che la categoria né abbia ricevuti abbastanza.

  • Giovanni
    Giovanni Giovedì, 19 Marzo 2020 21:49 Link al commento

    Se le Compagnie vogliono preservarsi pro futuro le reti di vendita che portano i risultati operayivi da sempre, devono erogare immediatamente cospicui contributi a fondo perduto a fronte delle pesantissime perdite provvigionali subite dalle aziende agenziali.
    Stanno guadagnando complessivamente miliardi euro sui mancati sinistri in questo periodo di inesistente circolazione stradale !!
    Non confondiamo poi gli anticipi provvigionali da restituire e gli anticipi rappel che sono dovuti con i contributi a fondo perduto a ristoro delle mancate provvigioni e della mancata produzione e sviluppo dei prossimi mesi rami elementari, vita e auto.
    In caso contrario ognuno si assume le proprie responsabilita’ con le ovvie conseguenze.
    Ania se conti qualcosa batti un colpo con le imprese associate !!

Lascia un commento

ATTENZIONE :
L'IMMEDIATEZZA DELLA PUBBLICAZIONE DEI VOSTRI COMMENTI NON PERMETTE FILTRI PREVENTIVI.
UTILIZZATE QUESTO MODULO ANCHE PER SEGNALARE EVENTUALI COMMENTI INAPPROPRIATI, OFFENSIVI O GIUDICATI DIFFAMATORI IN MODO DA POTERLI INDIVIDUARE ED ELIMINARE TEMPESTIVAMENTE.
GRAZIE DELLA COLLABORAZIONE.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700