Menu

Emergenza economica da Covid-19, UnipolSai regala ai clienti un voucher da spendere al rinnovo della Rcauto. E gli agenti? In evidenza

Emergenza economica da Covid-19, UnipolSai regala ai clienti un voucher da spendere al rinnovo della Rcauto. E gli agenti?

MILANO - Non siamo ancora giunti al momento dei resoconti, ma non c’è dubbio che lo Sna sia riuscito, attraverso la sua pressione incessante rivolta alla controparte istituzionale, ad ottenere che diverse compagnie investano sulle rispettive reti agenziali mediante la concessione di contributi economici di vario genere che, pur non essendo la panacea di tutte le criticità cui esse devono fare fronte, rappresentano comunque una indispensabile boccata d’ossigeno per le beneficiate.
Purtroppo molte imprese sono ancora rinchiuse nella solitudine della loro torre d’avorio, a contare sdegnosamente i quattrini aggiuntivi che guadagnano in conseguenza del confinamento imposto alle famiglie. Ridotto drasticamente il numero dei sinistri, come conseguenza della chiusura parziale dei settori produttive, della mancata circolazione dei veicoli, le Imprese stanno macinando sovra-utili imprevisti che ben potrebbero investire nel rafforzamento della rete agenziale. Ma non è così! Sembra che queste mandanti evitino di alzare anche un solo dito e restino sulla riva in attesa che i cadaveri scendano lungo il fiume, quasi si trattasse di una “razionalizzazione” passiva della copertura territoriale imperniata sulla selezione naturale della specie.
E poi ci sono le compagnie che addirittura approfittano della stato di ansia generale per sparigliare le carte in tavola, a scapito delle agenzie, allo scopo di conquistare una relazione diretta con il cliente e quindi di marginalizzare la distribuzione professionale effettuata dagli agenti. Un tentativo messo in atto investendo cifre da capogiro sulla multicanalità, ovvero sulla vendita non professionale attraverso le compagnie dirette, i comparatori, le banche, ma perché no i concessionari auto, i tabaccai, i supermercati, che finora ha dato risultati a dire poco insoddisfacenti. Il modo che è apparso più efficace ad alcune imprese consiste nell’incentivazione del pagamento dei premi assicurativi direttamente sui propri conti correnti, cosa che la lungimiranza del Sindacato e dei Gaa più illuminati è stata finora in grado di scongiurare. Opportuna, forte, determinata ad esempio la presa di posizione del Sindacato contro il primo Decreto Gentiloni, il cosiddetto “decreto ammazza-agenti”, che soltanto due anni fa tentava di sottrarre agli Intermediari l’incasso delle polizze.
UnipolSai per tanti versi è forse l’emblema di questo esperimento sul campo, per realizzare il quale ha avviato un’azione, acuta dal punto di vista puramente commerciale, consistente nel concedere alla propria clientela una parte di premio pagato, corrispondente ad un mese di copertura RcAuto. Nel sito del colosso bolognese si legge quanto segue: “Caro Cliente, vista l’emergenza sanitaria in corso, anche con questa iniziativa vogliamo dare un contributo per esserti più vicino. Se hai una polizza RCA* in essere al 10 aprile, puoi richiedere un voucher del valore di un mese del premio Rcauto pagato. Il voucher avrà un valore minimo di 20 euro. Potrai usarlo per il rinnovo della tua polizza RcAuto”. Non si tratta quindi di una vera e propria restituzione, ma del rilascio di un buono sconto acquisibile fornendo alla compagnia, oltre alla targa e alla data di nascita del contraente, notizie già residenti nel sistema informativo aziendale, anche il numero di cellulare del richiedente e il suo indirizzo di posta elettronica. Tutto ciò se non palesemente contro, almeno a prescindere dagli agenti i quali, in un mondo migliore di quello che stiamo vivendo, avrebbero dovuto gestire l’iniziativa in agenzia per fornire valore aggiunto al sacrificio coraggioso di garantire prossimità alla clientela su tutto il territorio nazionale anche in piena pandemia e cioè quando tutti i dipendenti direzionali e i manager lavorano in smart working nel rassicurante chiuso delle mura domestiche.
Ulteriore paradosso, alle agenzie che stanno ricevendo telefonate continue da parte dei clienti alla ricerca di informazioni e che dovranno sostenere i costi dell’emissione di una nuova polizza alla quale applicare il rimborso, anziché semplicemente incassare la relativa quietanza, la mandante non riconoscerà alcun compenso provvigionale sul valore economico del voucher. Il compenso provvigionale anzi diminuirà, proporzionalmente allo sconto concesso automaticamente a tutti i clienti, come sopra detto.
La Redazione ha inoltre appreso in queste ore che UnipolSai avrebbe intenzione di replicare l’offerta del mese gratuito con la concessione, altrettanto gratuita e altrettanto scippata alle agenzie, di una polizza Covid, previa indicazione del cellulare e della e mail sul sito istituzionale e successiva installazione della App di compagnia. Anche in questo caso, come nel precedente, l’operazione prevede il rischioso passaggio del consenso facoltativo alla compagnia per il trattamento dei dati personali indirizzata a interferire con l‘autonoma gestione degli stessi da parte degli agenti.
Auspichiamo che il Gruppo Agenti UnipolSai Associati abbia intenzione di far valere il peso numerico e politico dei suoi 3.997 iscritti operanti in 2.349 agenzie, per indirizzare l’azione della mandante nel senso di favorire gli interessi degli agenti mandatari, anziché di attuare una deprecabile azione di concorrenza al ribasso sul loro portafoglio. A quanto ci risulta l’Esecutivo Nazionale Sna sta comunque interagendo con l’AUA ed è in attesa di conoscere quale ne sia la valutazione per condividere, ove possibile, giusti interventi a tutela degli agenti.
Roberto Bianchi

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700