Menu

Ivass, pubblicato l'importante Regolamento 45/2000: "I requisiti di governo e controllo dei prodotti assicurativi" In evidenza

Ivass, pubblicato l'importante Regolamento 45/2000: "I requisiti di governo e controllo dei prodotti assicurativi"

MILANO - Il 4 agosto scorso l’Ivass ha pubblicato il Regolamento n. 45 con il quale detta “i requisiti di governo e controllo dei prodotti assicurativi”. A distanza di circa due anni dal Regolamento 40/2018, che aveva modificato le regole di distribuzione dei prodotti assicurativi, seguendo le indicazioni dettate dal legislatore eurounitario, l’Autorità interviene nuovamente in materia - in questo caso con un regolamento specifico - con l’intento di completare l’aggiornamento delle regole sulla distribuzione dei prodotti assicurativi e di innalzare il livello di tutela a favore della clientela.
L’intervento a tutto tondo che interessa tutti i prodotti assicurativi (Vita e Danni) compresi gli Ibips (tanto vero che il regolamento è il frutto di un lavoro coordinato con la Consob, che ha dettato, a sua volta, il Regolamento intermediari) - in estrema sintesi prevede che:
1) la compagnia in qualità di produttore:
- già dalla fase di ideazione (nel corso della quale deve effettuare ‘test di prodotto’ con riguardo alla coerenza di ‘costi’ e ‘oneri’ richiesti alla potenziale clientela), definisca per ciascun prodotto il mercato ‘positivo’ e ‘negativo’ di riferimento ovvero la clientela alla quale ‘è’ o ‘non è’ destinato il prodotto e i bisogni che intende ‘assicurare’;
- prima di avviare la distribuzione, fornisca all’intermediario distributore tutte le informazioni rilevanti sul prodotto assicurativo;
- durante la commercializzazione, controlli che il prodotto sia collocato sul giusto mercato di destinazione.
2) l’intermediario, in qualità di distributore:
- prima della distribuzione del prodotto, valuti l’esigenza del cliente;
- distribuisca il prodotto assicurativo compatibile con l’esigenza del cliente (accertata in fase precontrattuale);
- non distribuisca il prodotto a clienti che rientrino nel mercato di riferimento ’negativo’ (se, invece, il cliente non rientra né nel mercato di riferimento positivo, né in quello negativo, l’’intermediario può distribuire il prodotto se ritenuto adeguato, sulla base della consulenza fornita prima della conclusione del contratto, o per i prodotti di investimento non complessi, se corrispondano alle richieste e alle esigenze assicurative di quei clienti e siano adeguati o appropriati);
- adotti le procedure idonee a individuare il momento in cui il prodotto non risponda più agli interessi, agli obiettivi e alle caratteristiche del mercato di riferimento individuato dal produttore;
- adotti adeguate misure e procedure per assicurare che i prodotti assicurativi che intendono distribuire siano coerenti con le esigenze, le caratteristiche e gli obiettivi del mercato di riferimento e che la strategia di distribuzione prevista sia coerente con tale mercato, oltre che con la strategia distributiva individuata dall’impresa di assicurazione (in altre parole un POG distributore);
- dimostri di aver trasferito le informazioni sul prodotto e sul mercato di riferimento ai propri collaboratori (compilando ad esempio delle schede di prodotto).
3) le imprese di assicurazione e i distributori identifichino, tramite accordo, la direzione, il contenuto, la periodicità, le modalità di scambio delle informazioni relative allo svolgimento delle rispettive attività e necessarie per adempiere ai rispettivi obblighi.
L’Autorità dà tempo, sino al 31 marzo 2021, a imprese e intermediari per adeguarsi alla nuova normativa.
Avv. Pasquale Santoro

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700