Menu

La Relazione letta dal Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi, richiama tutti all’unità, alla coesione e alla linearità In evidenza

CLAUDIO DEMOZZI (IN PIEDI) CON L'UFFICIO DI PRESIDENZA DEL LIII CONGRESSO NAZIONALE SNA CLAUDIO DEMOZZI (IN PIEDI) CON L'UFFICIO DI PRESIDENZA DEL LIII CONGRESSO NAZIONALE SNA

MILANO - Si è conclusa la lettura della Relazione del LIII Congresso nazionale Sna e una cosa è già certa, il Presidente uscente e unico candidato alla rielezione Claudio Demozzi è riuscito a colpire nel segno anche stavolta nonostante la freddezza dello strumento tecnologico che costringe ciascuno di noi ad assistere ai lavori da remoto.

Claudio Demozzi nel corso della lettura della Relazione

Un’altra certezza consiste nella constatazione che le polemiche interne cui abbiamo fornito tutti fin troppo tempo e attenzione, così come la consapevolezza di essere l’unico concorrente nella corsa elettorale, non hanno appannato la lucidità di Demozzi, né la sua carica emotiva e la sua passione.
Al di là degli approfondimenti sui singoli aspetti trattati nella relazione che avremo la possibilità di trattare nei prossimi giorni, è proprio questo segnale di maturità a rassicurarmi di più. L’invariabilità del quarto mandato consecutivo, così come il tentativo fallito di sgretolare con le polemiche lo spessore del Presidente avrebbero infatti potuto rallentare la sua spinta emotiva, ma per buona pace dei suoi rari detrattori non è andata affatto così.
La relazione è forte nel sottolineare la salute dell’industria assicurativa italiana e ferma nel ribadire la necessità che le compagnie si prendano carico, anche in virtù dei bilanci miliardari che hanno accumulato negli ultimi anni, della precarietà economica alla quale le agenzie saranno chiamate a fare fronte quando la crisi economica provocata dalla pandemia avrà completamente dispiegato i suoi effetti. Ma anche risoluta nel contrapporre la tutela delle prerogative professionali e imprenditoriali degli agenti di fronte al tentativo quotidiano delle mandanti di disintermediare il mercato e di occuparlo con la vendita diretta o attraverso i canali non professionali.
È consapevole del ruolo politico di Sna nella formazione degli agenti al rispetto e alla difesa dei propri diritti, primo tra tutti quello alla giusta remunerazione del lavoro altamente professionale svolto dalla categoria nel fornire risposta al bisogno di sicurezza proveniente da imprese, professioni e famiglie. La perorazione finale, poi, è di quelle che impegnano ciascuno al proprio compito, senza spazio per distrazioni o deleghe: “…non è la mia presidenza da custodire, da difendere. Non è la mia squadra da tutelare, ma l’unità di intenti, la coesione politica, la linearità sindacale…”.
Roberto Bianchi


VAI ALLA RELAZIONE DEL PRESIDENTE CLAUDIO DEMOZZI (link)

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700