Menu

Emergenza economica in Europa, la Bce lascia i tassi di interesse fermi allo 0%. Forti prestiti alle banche che finanziano le imprese In evidenza

CHRISTINE LAGARDE, PRESIDENTE BANCA CENTRALE EUROPEA CHRISTINE LAGARDE, PRESIDENTE BANCA CENTRALE EUROPEA

MILANO - La Banca Centrale Europea ha deliberato nuove importanti misure per cercare di fronteggiare la gravissima crisi economica innescata dalla pandemia da Covid-19. Nessun Paese del vecchio continente sembra essere stato risparmiato: gli indicatori di crescita sono tutti negativi e le prospettive di rilancio passano - al momento - per la tenuta del tessuto produttivo. Il rischio concreto che incombe sulle economie europee è la perdita di centinaia di migliaia di attività commerciali e industriali. Consapevoli della situazione, i vertici della Bce hanno dunque deciso di lasciare i tassi d'interesse invariati e al contempo di rafforzare il programma di acquisti di titoli del debito pubblico degli Stati membri (Italia compresa).
Al termine della riunione di politica monetaria, la Banca Centrale Europea ha confermato il tasso principale a 0% e il tasso sui depositi a -0,50%. 
E' stato inoltre rafforzato il piano "Pepp" con acquisti per altri 500 miliardi di euro di bond, principalmente titoli di Stato, portando il totale dallo scorso marzo a 1.850 miliardi di euro. La durata del "Pepp" è stata fissata fino a marzo 2022.
Sono stati, poi, varati tre nuovi maxi-prestiti "Tltro": si tratta di operazioni con cui la Bce concede alle banche somme - remunerandole con un tasso d'interesse - purché gli istituti a loro volte sostengano le imprese con di linee di credito.
Luigi Giorgetti

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700