Menu
     IL 27 APRILE CONVOCATO L'86 COMITATO CENTRALE SNA     SLP ASSICURAZIONI SPA, ALLA PROPRIA RETE AGENZIALE PROVVIGIONI PARI AL 60% DEL PREMIO IMPONIBILE FINO AL 30 GIUGNO 2021     ISTAT, CRESCE ANCORA LA PROPENSIONE AL RISPARMIO DELLE FAMIGLIE ITALIANE     DECRETO SOSTEGNI, IL GOVERNO PREPARA IL BIS CON NUOVI CONTRIBUTI ALLE PARTITE IVA     E' LEGGE L'ASSEGNO UNICO PER I FIGLI DI ETA' INFERIORE AI 21 ANNI     ISTAT, CROLLO VERTICALE DEI CONSUMI NEL IV TRIMESTRE DEL 2020     PROGETTO 51 DI ALLIANZ, FORTE PREOCCUPAZIONE ANCHE DA PARTE DELLE ASSOCIAZIONI CONSUMERISTICHE

Rcauto, più di 220.000 le cause pendenti fra civili e penali. Campania e Lazio le regioni con il maggior numero di contenziosi in Italia. Oltre 5,3 mld/€ accantonati dalle compagnie In evidenza

Rcauto, più di 220.000 le cause pendenti fra civili e penali. Campania e Lazio le regioni con il maggior numero di contenziosi in Italia. Oltre 5,3 mld/€ accantonati dalle compagnie

MILANO - L'Ivass ha pubblicato il consueto Bollettino statistico. Se condo le rilevazioni dell'Istituto di vigilanza, risultano pendenti, nei segmenti Rcauto e natanti, complessivamente 221.453 cause civili e penali. Un dato molto elevato, anche se in diminuzione del 4% rispetto al 2018 e addirittura del 27% rispetto al 2010. "A fronte di queste cause - sottolinea l'Ivass - le imprese hanno accantonato riserve per 5,3 miliardi di euro ovvero il 31% della riserva complessiva dei rami Rcauto e natanti".
Il contenzioso civile si è ridotto del 3,7% rispetto al 2018 ma continua ad essere caratterizzato da lunghi tempi di formazione e chiusura delle cause. In 1° grado il saldo tra cause civili promosse e chiuse è negativo (meno 14.428).
Le cause civili di 1° grado sono concentrate in primis in Campania (40,3%), in particolare a Napoli (26%) e nel Lazio (13,3%) per un importo a riserva sinistri di 1,8 miliardi di euro. In Campania sono pendenti 84.111 cause, di cui 54.340 a Napoli dove si registra la maggiore incidenza a livello nazionale dei sinistri oggetto di approfondimento per rischio frode.
"In termini di importo - prosegue l'Istituto di vigilanza - le cause civili di 1° grado si sono chiuse per il 59% con transazioni, per il 32% con soccombenza dell’impresa e per l’8,7% con esiti favorevoli all’impresa; il numero delle cause con rinuncia agli atti di giudizio, ad esito delle attività antifrode svolte dalle imprese, è stato del 14%".
A fine 2019, risultano pendenti 1.927 cause penali, in decisa contrazione (-27,6%) rispetto al 2018.
Dal Bollettino statistico si evince, inoltre, che gli importi iscritti a riserva sono quasi esclusivamente riferiti a contenziosi con danni a persona.
Luigi Giorgetti

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700