Menu

Questionario Eiopa prematuro e troppo complesso, pochi iscritti hanno fornito pareri sull’impatto soffocante della IDD sugli agenti. Intervista a Fabio Occhiuto In evidenza

Questionario Eiopa prematuro e troppo complesso, pochi iscritti hanno fornito pareri sull’impatto soffocante della IDD sugli agenti. Intervista a Fabio Occhiuto

MILANO - Nelle ultime settimane una grande quantità di comunicazioni hanno inondato le caselle postali di molti iscritti al Sindacato sul tema del questionario Eiopa. Per fare chiarezza a beneficio di tutti coloro che non abbiano ancora definito con chiarezza i confini del problema, abbiamo intervistato Fabio Antonio Luca Occhiuto, Presidente Provinciale Sna di Potenza e componente del nuovo Esecutivo Nazionale con delega all’area Norme e Regolamenti. Laureato in Economia Aziendale alla Bocconi di Milano, con tesi di laurea in gestione dei processi amministrativi, ha conseguito una serie di attestati formativi di elevato valore e dopo significative esperienze in aziende produttrici di primo livello internazionale, dal 2007 è agente a Potenza. Riteniamo che il Presidente nazionale Claudio Demozzi non potesse scegliere meglio il collega al quale affidare questa delicatissima materia sindacale dalla quale dipende molto del nostro presente e ancora di più del nostro futuro professionale.

FABIO OCCHIUTO

Dottor Occhiuto, nelle scorse settimane si è fatto un gran parlare del questionario Eiopa, può dirci di che cosa si tratta?
L’Eiopa (European Insurance and Occupational Pensions Authority) è l’autorità europea delle assicurazioni e delle pensioni aziendali o professionali che fa parte del sistema europeo di vigilanza finanziaria ed ha tra i suoi compiti quello di contribuire alla protezione degli assicurati e degli iscritti e beneficiari dei sistemi pensionistici.
Il sondaggio aveva l’obiettivo di raccogliere, da parte di tutti gli stakeholders, pareri sulla recente esperienza derivante dall’applicazione dell'IDD, ed in particolare sulla qualità della consulenza e dei metodi di vendita e sull'impatto dell'IDD sulle piccole e medie imprese, oltre che suggerimenti in merito ai possibili ulteriori miglioramenti successivi all'applicazione dell'IDD.
Ne desumo che la sua commissione si stia interessando da tempo a questo tema, ma di fatto a chi è rivolto realmente il questionario o, in altri termini, una risposta massiccia da parte della categoria potrebbe avere una qualche rilevanza?
La commissione norme e regolamenti da me coordinata ha lavorato intensamente alla stesura delle risposte al sondaggio e successivamente ha condiviso il risultato di tale lavoro con gli agenti di assicurazione invitandoli a rispondere al questionario e/o a fornire suggerimenti a mezzo email a Sna.
Purtroppo la materia ostica e la complessità del questionario, redatto in lingua inglese, non si prestava ad un coinvolgimento massivo della categoria.
Sicuramente una risposta massiccia avrebbe potuto far emergere con forza la volontà di un numero cospicuo di intermediari di voler cambiare alcune delle norme che soffocano la nostra attività. La struttura del sondaggio non poteva però consentire il raggiungimento di tale obiettivo: si sarebbe dovuto optare per domande più brevi e soprattutto chiuse. Credo comunque che il documento da noi prodotto rappresenti le aspettative della categoria e possa essere una buona base per un confronto in ambito europeo.
Perché allora tanto polverone?
Credo sinceramente che coloro che hanno divulgato prima di noi il sondaggio Eiopa l’abbiano fatto con il chiaro intento di denigrare il nostro lavoro. Avrebbero potuto offrire la loro collaborazione utilizzando i canali istituzionali, oppure semplicemente contattando me o un componente della commissione.
Non tocca a me valutare la qualità del documento da noi divulgato, però ci tengo a precisare che noi abbiamo coinvolto tutti gli agenti invitandoli ad inviare i commenti ed i suggerimenti a mezzo email. Non è inviando tante risposte uguali che possiamo fare sentire “la nostra voce in Europa”. Dobbiamo continuare nelle sedi opportune a combattere le nostre battaglie, il 9 febbraio ad esempio ci sarà l’udienza al T.A.R. per il ricorso presentato da Sna per contrastare il provvedimento 97/20 dell’Ivass.
Qual è la posizione del Bipar in merito?
La posizione del Bipar (European Federation of Insurance Intermediaries) è in linea con quella del nostro Sindacato: l’applicazione dell’IDD è troppo recente per effettuare una valutazione sull’impatto della stessa sull’attività degli intermediari e sulla reale maggior tutela per i consumatori. Inoltre l’emergenza sanitaria ha condizionato lo svolgimento della nostra recente attività e la “distanza sociale” ha fatto accelerare il processo di digitalizzazione che necessita inevitabilmente di nuove regole. Gli intermediari hanno bisogno di una stabilità normativa e di una corretta proporzionalità tra gli obblighi a cui vengono sottoposti ed il principio cardine dell’IDD: la tutela del consumatore.
Quali sono i prossimi passi che intende compiere su questo tema?
Sarà importante valutare l’impatto che l’imminente entrata in vigore del provvedimento Ivass n. 97 (che ha modificato il regolamento 40/18) e del regolamento 45/20 avranno sull’attività degli intermediari. Stiamo aspettando gli sviluppi del ricorso al T.A.R. sopra citato prima di elaborare un vademecum da fornire ai colleghi al fine di supportarli in questa ennesima sfida normativa.
Più in generale, quali sono le strategie che intende adottare con la sua Commissione Norme e Regolamenti?
La commissione ha l’obiettivo di governare le norme ed i regolamenti promuovendo, ove necessario, azioni a tutela degli interessi della categoria. Dovremo pertanto divulgare conoscenza e fornire strumenti utili per la gestione delle norme e dei regolamenti e soprattutto interloquire sempre più con le istituzioni e pretendere il rispetto delle regole da parte di tutti gli operatori del settore.
Roberto Bianchi

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700