Menu

Sconfortante sentenza della Corte di Cassazione, il contribuente che non controlla attentamente l'operato del proprio commercialista è responsabile nei confronti del fisco In evidenza

Sconfortante sentenza della Corte di Cassazione, il contribuente che non controlla attentamente l'operato del proprio commercialista è responsabile nei confronti del fisco

MILANO - Ennesima sconfortante interpretazione di legge da parte della Corte di Cassazione in materia fiscale. Secondo quanto stabilito con ordinanza n. 11958 dello scorso 6 maggio, il contribuente è obbligato a pagare le sanzioni per omesso versamento delle imposte anche quando il commercialista delegato ha ottemperato in malafede. Secondo gli Ermellini "il contribuente non assolve agli obblighi tributari con il mero affidamento a un commercialista del mandato a trasmettere in via telematica la dichiarazione alla competente Agenzia delle Entrate, essendo tenuto a vigilare affinché tale mandato sia puntualmente adempiuto". L'esclusione della responsabilità si avrebbe invece nel caso in cui il comportamento fraudolento del professionista fosse finalizzato a nascondere il proprio inadempimento.
Secondo la Cassazione il contribuente è sempre chiamato ad esercitare un accurato controllo dell'operato del professionista delegato. I giudici però non spiegano come tale compito possa essere espletato nei fatti, vista l'ovvia impossibilità di accedere ai sistemi informatici del consulente commercialista da parte di qualsiasi cliente. Non fosse altro per il rispetto della privacy.
Luigi Giorgetti

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700