Menu

Giuseppe Consoli, da presidente del Gruppo agenti a presidente della compagnia Itas: Inizia il percorso dell'agenzia mutualistica In evidenza

GIUSEPPE CONSOLI GIUSEPPE CONSOLI

MILANO - Eletto presidente della compagnia Itas da pochi giorni, Giuseppe Consoli svela i propri piani alla guida della storica impresa assicuratrice trentina in una lunga intervista pubblicata in esclusiva dalla rivista online "Intermedia Channel".
Consoli, come noto, è stato agente Itas, presidente del Gruppo aziendale agenti e co-fondatore di Anapa, cooptato vicepresidente vicario di Itas e - come detto - recentemente eletto presidente della compagnia non senza polemiche pubblicate sulla stampa locale.
Nell’intervista si legge che "la rete agenziale rappresenta per Itas non solo un partner chiave dal punto di vista commerciale, ma anche quello che io amo definire un alleato sui territori per la diffusione dei valori caratteristici della nostra Mutua, che sono vicinanza alle comunità e relazione con i soci e che la rendono diversa da tutte le altre assicurazioni che operano a scopo di lucro. La volontà di rendere ancora più stretto questo legame con gli agenti si sta traducendo in un progetto, chiamato 'Agenzia mutualistica', che la mia presidenza ha messo al centro del programma. Il progetto è una sorta di 'patto' tra Itas Mutua e quelle agenzie che decidono di iniziare il percorso per diventare “Agenzie mutualistiche”, ovvero partner strategici della compagnia. In cambio di assistenza specifica, priorità nell’erogazione di alcuni servizi e procedure assuntive e liquidazioni più snelle da parte di Itas, le agenzie mutualistiche si impegnano a rispettare alcuni indicatori di prestazione in ambito amministrativo, a spingere sulla digitalizzazione delle procedure, ma soprattutto si impegnano a sviluppare sui propri territori progetti mutualistici che coinvolgano le associazioni del Terzo settore e della solidarietà, beneficiando poi dell’effetto leva che questi investimenti producono in termini di ritorno economico per le stesse agenzie. Ad oggi le agenzie che hanno concluso questo percorso sono 16. Altre 33 sono in fase di conclusione".
Per il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi "stupisce che un ex agente intenda essere il primo promotore di una precisa disparità di trattamento tra gli agenti della medesima compagnia; questo vìola il principio di uguaglianza tra agenti e soprattutto preoccupa per le evidenti implicazioni che questa modalità di ingaggio potrà comportare, come ad esempio l’obbligo, magari non formale, di mono-mandato cioè di esclusiva unilaterale e il divieto di forme di collaborazione orizzontale. Queste imposizioni, se effettivamente messe in atto, - conclude Demozzi - rischiano di compromettere i diritti conquistati sul campo dagli agenti grazie alle battaglie condotte dallo Sna".
La Redazione

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700