Menu

La sentenza del Tar del Lazio, riconoscendo le ragioni dello Sna, ha segnato la vittoria di un’intera categoria professionale In evidenza

FRANCO DOMENICO STAGLIANO' FRANCO DOMENICO STAGLIANO'

♦ No colleghi, non è ancora il momento di esaminare a bocce ferme quello che di straordinario è accaduto mercoledì 23 giugno; voliamo ancora alto sulle ali dell’euforia, facciamoci trascinare dall’ebbrezza di una notizia che aspettavamo con ansia da quindici giorni in un’attesa trepidante, animati da grandi speranze più che da certezze. E pensiamoci uniti in un grande abbraccio liberatorio, novelli David davanti a un Golia, burocrate arrogante e presuntuoso. Il ricorso al tribunale amministrativo ha rappresentato l’ultima ratio dopo che la via del confronto istituzionale, a lungo percorsa dai vertici del Sindacato, non ha avuto i risultati sperati davanti alla rigidità e all’intransigenza dimostrata dall’Ivass.
La sentenza del Tar del Lazio ha aperto una crepa nella granitica struttura di Palazzo Galloppi-Volpi, ed è un evento di grande portata storica il cui merito va senz’altro riconosciuto al presidente Demozzi e al suo Esecutivo che in questa battaglia ci hanno sempre creduto: ma nessun condottiero, nessun generale può combattere se non è adeguatamente supportato e sostenuto da un esercito fidato e capace. Quell’esercito siamo tutti noi, cari colleghi, che questa battaglia l’abbiamo condivisa, decisi a rivendicare e difendere quella libertà imprenditoriale e professionale, sancita da una legge dello Stato, che ci permette di collaborare nell’esclusivo interesse del cliente/consumatore, il solo che deve essere a conoscenza del rapporto di collaborazione orizzontale, ed evitare l’umiliazione di dover certificare la coerenza del prodotto collocato come se avessimo bisogno di un avallo per la finalizzazione della nostra consulenza.
La serrata dello scorso 27 aprile è stata prodromica, con un’adesione che in altri tempi si sarebbe definita “bulgara”, a testimonianza di una condivisione che è andata ben oltre i confini di Sna e che ha coinvolto anche tantissimi colleghi non iscritti ad alcuna sigla sindacale e addirittura anche dell’associazione minoritaria. Quella giornata, che ha avuto un ampio risalto mediatico, ha evidenziato la consapevolezza di una categoria professionale misurandone la capacità di coesione.
La sentenza del Tar del Lazio non solo ci ha reso giustizia davanti a un Ivass prono ai voleri delle Imprese, ma ci ha restituito quella dignità che il Provvedimento 97 aveva ampiamente messo in discussione segnando così un’importante, storica vittoria di tutti gli agenti professionisti di assicurazione.
Franco Domenico Staglianò

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700