Menu

Il Presidente dell'Associazione bancaria italiana Antonio Patuelli avverte: "Moratorie e prestiti sono stati un'opera colossale, non interrompere misure anzitempo" In evidenza

ANTONIO PATUELLI ANTONIO PATUELLI

MILANO - Sono parole estremamente chiare quelle pronunciate oggi (6 luglio, ndr) dal presidente Antonio Patuellii nel corso della sua relazione annuale dell'Abi. Durante la pandemia, a sostegno di famiglie e imprese, - ha affermato Patuaelli - le banche hanno messo in atto "un’opera colossale che continua, che deve continuare almeno fin quando la pandemia non sarà debellata, senza interrompere anzitempo". Un chiaro avvertimento nei confronti di una parte della politica che - pronosticando l'uscita dalla crisi - ha iniziato a parlare di nuove imposte e iniziative fiscali atte a ridurre il debito pubblico. L'Abi si allinea dunque alla posizione del premier Mario Draghi che aveva ammonito qualche settimana fa: "Ora è il momento di dare denaro e non di chiederlo".
"Ogni iniziativa volta a contrarre i finanziamenti (diretti e indiretti) - ha aggiunto Pautuelli - dovrà progressivamente diminuire solo dopo che la ripresa si sarà sviluppata". 
"Le banche - ha spiegato - hanno sviluppato formazione, tecnologie ed organizzazione per rendere possibili operazioni finanziarie di massa per prevenire le crisi delle imprese, a invariata legislazione bancaria, finora con diversi milioni di pratiche decise di moratoria e circa 2.300.000 prestiti nuovi o ampliati, più o meno garantiti, per oltre duecento miliardi di euro".
Luigi Giorgetti

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700