Menu

I sindacati di comodo dividono la categoria e giovano soltanto alle imprese In evidenza

FILIPPO GUTTADAURO LA BLASCA FILIPPO GUTTADAURO LA BLASCA

♦ Sia con le mani messe ai bordi della bocca, che con un foglio di carta, avvolto su se stesso a forma di cono, è possibile accrescere il volume e dirigere in una certa direzione una frase urlata. Lo stesso si può fare con strumenti come un megafono che amplifica la voce a favore di qualcuno, richiamando a raccolta o avvertendo di un pericolo in arrivo.
L’articolo pubblicato su Intermedia Channell, dal titolo: “Le “illusioni perdute” delle proposte legislative illiberali sugli agenti di assicurazione” del 4 agosto scorso, sta amplificando, per bocca di qualcun altro, un pericoloso avvertimento da rinviare al mittente. Strana coincidenza, a richiamare all’ordine e a eventuali pericoli di contromisure in arrivo, lo fa, attraverso il suo direttore con un articolo su fantasiose libertà illiberali, la testata di una organizzazione sindacale che dovrebbe fare i veri interessi della categoria che rappresenta e invece avvisa gli agenti di assicurazione di stare bravi, zitti e buoni, altrimenti…
Quando si vuol dire qualcosa di poco piacevole, anziché rivolgersi al diretto interessato, affinché lo stesso possa dissentire, ribattendo e argomentando, ci si rivolge a qualcuno a lui vicino.
L’organizzazione di rappresentanza para-direzionale, in qualche modo si fa portavoce informando l’unica e vera organizzazione che vuole il bene professionale della categoria, come sia meglio che questa si acquieti e riabbassi la testa, accettando le vecchie logiche e i vecchi e antichi rapporti, ritornando ad un passato, tanto gradito alle imprese. Avvertendo tra le righe o Sna che non è più tempo di rivendicare la propria storia e le proprie battaglie e di utilizzare tutti gli strumenti leciti che, guarda caso, gli hanno dato anche ragione.
Forse le imprese hanno capito che con questo gruppo dirigente dello Sna non possono più permettersi di fare il bello e il cattivo tempo con la propria rete di vendita e commissionano la velata quanto sottintesa minaccia alla penna del direttore di Intermedia Channel. Non c’entra nulla il tavolo sul rinnovo dell’Ana, comunque importantissimo per la categoria, qui c’è in campo un disegno strategico, un modello distributivo che vede il superamento delle reti agenziali e cerca, con l’avvallo, della micro-sigla sindacale, un annullamento delle conquiste professionali portate avanti e ottenute non certo da un gruppetto di oltranzisti idealisti. È stato piuttosto necessaria la forza d’urto di un intero movimento sindacale mobilitata a tutela delle libertà professionali ed umane (ci siamo già dimenticati i vari suicidi accaduti a seguito delle vicissitudini intercorse tra singoli colleghi e le rispettive mandanti?), un’organizzazione che ha rieletto il suo Presidente con la stragrande maggioranza dei proprio iscritti, senza frodi elettorali, ma in modo democratico attraverso decine di congressi provinciali e un congresso nazionale.
Insinuare la paura fa male alla categoria, ma ciò che fa bene alle Imprese è mantenere sempre viva la fiamma della divisione, perché se la nostra categoria fosse unita e in grado di autodeterminarsi, forse farebbe un po’ più paura alle Imprese e non permetterebbe loro di fare ciò che fanno. Ma fintanto che esisteranno sindacati di comodo, questa categoria rimarrà sempre a discutere della pagliuzza nell’occhio del suo fratello sindacale, non accorgendosi delle travi che abbiamo infissi nei nostri occhi.
Filippo Guttadauro

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700