Menu

Società di Mutuo Soccorso e attività para-assicurativa, nota ufficiale del Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi alla categoria In evidenza

CLAUDIO DEMOZZI CLAUDIO DEMOZZI

MILANO - Sulla spinosa questione delle attività para-assicurative dei promotori delle Società di Mutuo Soccorso è tornato in queste ore il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi. In una nota trasmessa agli agenti di assicurazione il leader sindacale rileva come "periodicamente molti agenti e subagenti vengano contattati da sedicenti promotori mutualistici, con lo scopo di instaurare rapporti di collaborazione professionale, finalizzati alla distribuzione presso la clientela di prodotti para-assicurativi di tipo mutualistico. Alcune tra le principali S.M.S. operano nel delicato campo della sanità integrativa e ciò, a nostro avviso, aggrava ulteriormente i rischi per l’utenza e per gli operatori professionali del segmento delle prestazioni (assicurative) di garanzia per la persona".
Dall’analisi dei bilanci delle più note Società di Mutuo Soccorso, dalla documentazione di presentazione delle stesse, dall’informativa sulle diverse garanzie prestate e dagli Statuti, "emerge - scrive ancora Demozzi - l’evidente rischio di tracimazione dell’attività, che per definizione dovrebbe essere non profit, nel mondo della distribuzione assicurativa e dell’attività assicurativa propriamente detta. Il tema, da noi già segnalato all’Ivass ed al Ministero competente (MI.SE.), riguarda soprattutto il ricorso ad alcune pratiche, da parte degli attori di questo settore, che paiono varcare il confine dell’esercizio dell’attività assicurativa e distributiva, in presenza della mancata attuazione delle regole operative e di vigilanza di cui all’Art. 345 del Codice delle Assicurazioni. Questo soprattutto con riferimento all’attività posta in essere dalle Società di Mutuo Soccorso che operino prevalentemente attraverso la raccolta di polizze assicurative o di adesioni a garanzie in convenzione e l’attività dei loro promotori".
Come noto, mentre per gli agenti professionisti e rispettivi collaboratori il quadro normativo ha imposto l’incremento di tutti i presidi a tutela dei consumatori, a seguito del recepimento della direttiva europea (IDD), per i c.d. “promotori mutualistici” e relativi collaboratori anche piramidali (spesso remunerati, ndr), pur offrendo questi ultimi soluzioni para-assicurative o assicurative tramite polizze collettive o servizi equipollenti, "sembra sussistere una piena libertà di operare senza che sia loro richiesta alcuna garanzia di solvibilità, alcun obbligo di formazione e aggiornamento, alcun requisito di professionalità, senza obbligo di copertura R.C.".
"Anche al fine di evitare possibili coinvolgimenti in attività apparentemente non regolamentate, ma che potrebbero risultare vietate o attuate in modo non conforme alle norme vigenti, - conclude il Presidente nazionale Sna - raccomandiamo la massima attenzione nel prendere in considerazione le offerte di collaborazione professionale provenienti da questa tipologia di entità. Per ogni necessità, non esitare a rivolgerti alla nostra Segreteria nazionale di Milano".
Luigi Giorgetti

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700