Menu

Parte l'indagine sulla distribuzione bancaria, al via i lavori della Commissione parlamentare d'inchiesta per fare luce sulle procedure a danno dei consumatori In evidenza

Parte l'indagine sulla distribuzione bancaria, al via i lavori della Commissione parlamentare d'inchiesta per fare luce sulle procedure a danno dei consumatori

MILANO - La Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema bancario dovrebbe avviare, in questi giorni, l’indagine sulle modalità di distribuzione dei prodotti finanziari agli sportelli. Da tempo il Sindacato maggioritario dei dipendenti bancari (Fabi) denuncia le gravi e ripetute “pressioni” che gli sportellisti subirebbero, finalizzate anche ad ottenere incrementi nei livelli produttivi nella vendita di prodotti assicurativi e finanziari. Fenomeno più volte evidenziato da Sna che, secondo il Presidente nazionale Claudio Demozzi, può portare a comportamenti inadeguati e non conformi alle disposizioni vigenti in materia di tutela del consumatore.
A quanto si apprende dalla stampa economica, la Presidente della commissione Carla Ruocco, avrebbe dichiarato che "occorre accendere un faro sui modelli distributivi e sulle pressioni commerciali inerenti la vendita dei prodotti finanziari. I modelli distributivi e le pressioni commerciali sulla vendita dei prodotti finanziari pongono rilevanti profili di criticità sia sulla tutela del risparmio sia sul corretto funzionamento del sistema bancario e finanziario".
Secondo il segretario della Fabi Lando Maria Sileoni, così come riporta ancora la stampa economica nazionale "in questi ultimi tre anni il settore bancario ha vissuto una vera e propria rivoluzione, legata a un cambiamento radicale, non solo di un nuovo modello di banca nel suo complesso, ma anche di un modello di agenzia bancaria. Sono radicalmente cambiati i rapporti con la clientela e la nostra recente ricerca ha certificato e portato alla luce il sorpasso, chiamiamolo così, dei ricavi, dei guadagni per le banche legati alla vendita di prodotti finanziari e assicurativi attraverso importanti guadagni di commissioni rispetto ai ricavi legati all’attività sui prestiti, che tradizionalmente erano i guadagni più consistenti per il settore. A livello di numeri la differenza in percentuale sembra minima: il 50,5% da commissione contro il 49,5% dai prestiti: vuol dire 39,4 miliardi contro 38,7 miliardi su un totale di 78,1 miliardi di euro. Le banche si sono trasformate – e si stanno trasformando sempre di più – in negozi finanziari: sono orientate maggiormente a vendere prodotti finanziari e assicurativi, perché alto è il guadagno in termini di commissioni e tendono meno ad assicurare prestiti a famiglie e imprese".
La Redazione

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700