Menu

Tim pronta ad entrare nel business dei prodotti assicurativi dopo l'accordo strategico con Banca Santander. Cross-selling su 29,5 milioni di clienti in Italia In evidenza

Tim pronta ad entrare nel business dei prodotti assicurativi dopo l'accordo strategico con Banca Santander. Cross-selling su 29,5 milioni di clienti in Italia

MILANO - Dopo l'accordo con Banca Santander, Tim è pronta a fare il salto e ad entrare nel mercato dei prodotti assicurativi. Strategia ed obiettivi di medio termine sono stati illustrati in sede di approvazione di bilancio da parte di TimFin, la società del colosso telefonico incaricata delle attività di cross-selling nei confronti dei milioni di clienti in Italia. Entro il 2021 Tim potrà così proporre finanziamenti nell'ordine di qualche migliaio di euro finalizzati alla ristrutturazione della casa o alla copertura degli oneri universitari. La svolta avverrà però nel 2022 quando i clienti Tim potranno anche sottoscrivere contratti per una nuova carta di credito o per una polizza assicurativa, prodotti peraltro non necessariamente collegati ai beni acquistati.
Come si legge nella Relazione al bilancio 2020 di TimFin, la società si attiverà nella "distribuzione ai clienti Tim di
Prestiti finalizzati volti a finanziare l'acquisto di prodotti del mondo delle telecomunicazioni, incluse soluzioni integrate agli stessi, proposti da TIM, presso i punti vendita della rete Tim e tramite i canali in remoto. I prestiti finalizzati rappresentano prestiti concessi per finanziare l'acquisto di beni e/o servizi forniti da Tim. L'importo finanziato è riversato direttamente a TIM. Tutti i prestiti prevedono rate mensili pagate dai clienti con varie modalità (ad es., carta di credito, SEPA Direct Debit). La durata e l'importo medio accordato per prestiti di questa natura dipendono dai prodotti oggetto del finanziamento. Le eventuali offerte possono essere configurate a costo zero per il cliente (cioè Taeg 0%) o comprensive dei costi (interessi e/o commissioni) che il cliente dovrà sostenere.
Prodotti finanziari e/o soluzioni di cross-selling relativi a credito al consumo commercializzati inizialmente tramite i punti vendita di SCB (cioè le sue filiali e la rete di agenzie), fermo restando che, in futuro, questa distribuzione potrà avvenire tramite ogni possibile canale di distribuzione, con particolare riguardo ai prestiti personali, carte revolving e di credito. Questa attività di cross-selling sarà rivolta ai clienti che daranno il loro consenso per gli scopi dell'attività di commercializzazione.
Prodotti e servizi assicurativi tramite le attività di cross-selling e up-selling nel percorso del cliente, sia presso i punti vendita di SCB che nei canali da remoto. I prodotti assicurativi possono essere collegati ai beni acquistati dai clienti o non esservi collegati".
Dopo Poste Italiane, ecco dunque un altro gigante da 29,5 milioni di clienti affacciarsi sul mercato assicurativo italiano nel tentativo di diversificare il proprio business e conquistare nuovi margini operativi.
Luigi Giorgetti

 

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700