Menu

Industria assicurativa in Italia, utili record per le compagnie. Demozzi (Sna): Urgente una revisione in bonis delle tabelle provvigionali In evidenza

CLAUDIO DEMOZZI CLAUDIO DEMOZZI

MILANO - "La raccolta del settore danni nel primo semestre dell'anno si è attestata a 19,5 miliardi di euro, in aumento del +3,4% rispetto alla prima metà del 2020", ci riferisce il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi appena terminato il suo intervento di chiusura del convegno online tenutosi questa mattina (15 dicembre, ndr), organizzato da Snas Srl, la società di servizi del Sindacato presieduta da Paolo Soravia.
L'evento ha presentato agli agenti i vari strumenti che il Sindacato, attraverso Snas Srl, mette a disposizione degli iscritti per elevare la loro autonomia operativa, la loro libertà professionale garantendo così una maggiore qualità nel servizio alla clientela. Il Presidente fa notare altresì come il comparto non-auto abbia ripreso la crescita in tutti i rami principali. Il ramo Auto è cresciuto nel settore CVT (+211 milioni) mentre si è ridotto nel settore Rcauto (-195 milioni).
Demozzi ricorda come gli agenti continuino a rappresentare il principale canale distributivo in Italia, nei rami danni, con una quota di mercato che sfiora il 70%, in aumento di +282 milioni di euro. Nella Rcauto la quota di mercato delle agenzie arriva all'84,5%, quella dei broker si ferma al 13,6% e quella degli sportelli bancari e postali al 7,8%. La quota della vendita diretta (compagnie dirette, ndr) risulta in ulteriore contrazione e si attesta al 7,5%.
Il Presidente Demozzi, nell'intervento conclusivo del convegno Snas Srl, ha richiamato quindi l'attenzione dei colleghi sugli utili prodotto dall'industria assicurativa nel nostro Paese, che nel 2020 hanno superato abbondantemente le migliori previsioni (8,6 miliardi di euro). Nonostante gli scenari economici negativi ed i tassi finanziari nulli, la redditività delle compagnie in Italia è stata nell'anno 2020 del 13,5%. Dal 2015 al 2020 la media della redditività del settore è stata del 10,6%, molto superiore a quella di altri settori, con un utile complessivo, in cinque anni, di oltre 38 miliardi di euro. Questo dovrebbe permettere, ha aggiunto Demozzi, "una revisione in bonis delle nostre tabelle provvigionali, visto che le compagnie da troppo tempo non si preoccupano della redditività agenziale e soprattutto non hanno supportato noi agenti, in alcun modo concreto, durante il periodo terribile della pandemia. Ritengo che questa sia una richiesta legittima", ha concluso il Presidente nazionale Sna.
La Redazione

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700