Menu

Dipendenti delle compagnie di assicurazione, i sindacati di categoria chiedono aumenti salariali. Demozzi (Sna): Le imprese pensino prima agli agenti In evidenza

Dipendenti delle compagnie di assicurazione, i sindacati di categoria chiedono aumenti salariali. Demozzi (Sna): Le imprese pensino prima agli agenti

MILANO - Le sigle sindacali Fisac-Cgil, First Cisl e Uilca, stando a quanto riportato dalla stampa economica nazionale, avrebbero chiesto all’Associazione delle imprese assicuratrici (Ania) il rinnovo del CCNL del settore, riservato ai lavoratori dipendenti delle compagnie, pretendendo un aumento stipendiale di 210 euro per il livello medio di riferimento ossia il quarto della settimana classe. Si tratta di un incremento del trattamento economico di circa il 10% rispetto alle tabelle stipendiali vigenti.
Il CCNL dei dipendenti delle compagnie di assicurazioni riguarda, secondo i dati Cnel, 57.691 lavoratori. Tanti sono, infatti, i lavoratori subordinati occupati presso le Imprese assicurative. Si tratta  come noto di una categoria ben diversa e distinta dai lavoratori dipendenti agenziali, cioè di quelli occupati presso la rete delle agenzie assicurative. Questi ultimi beneficiano del Ccnl Sna/Confsal che è quello di riferimento del mondo assicurativo agenziale e che riguarda circa trentamila lavoratori.
Di quest’ultimo (il Ccnl Sna/Confsal per i dipendenti delle agenzie in gestione libera, ndr) non si occupano le sigle sindacali Fisac-Cgil, First Cisl e Uilca che chiedono, per i dipendenti delle compagnie, anche l’aumento per tutte le voci economiche di natura indennitaria previste dal contratto e per i buoni pasto.
“Se l’Ania pensa di accogliere anche solo parzialmente queste richieste, che considero comunque legittime, - ha commentato il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi interpellato al riguardo - significherà che ci sono i margini per accogliere anche le richieste economiche di noi agenti e finalmente migliorare sia le tabelle provvigionali sia le indennità dell’Accordo Nazionale. A quanto parrebbe, - prosegue Demozzi - queste sigle sindacali hanno chiesto all’Ania anche l’estensione del Ccnl Ania alla filiera distributiva, cioè alle agenzie, immaginando che le compagnie possano imporre a noi agenti quale contratto collettivo applicare ai nostri dipendenti. Questo dimostra, ancora una volta, che abbiamo a che fare con sindacalisti che non conoscono la vita nelle agenzie, non conoscono la nostra realtà imprenditoriale e non rispettano la nostra libertà professionale. E’ un fatto gravissimo - conclude Demozzi - e teniamo a chiarire che non accetteremo alcuna imposizione da nessuno, né dall’Ania né dalle singole imprese, sulle scelte gestionali che riguardano il nostro personale agenziale".
Come era facilmente prevedibile, Anapa ad oggi non risulta aver preso posizione contro questo pericoloso tentativo di ingerenza, ma ci auguriamo di essere presto smentiti, nell’interesse della categoria agenziale.
La Redazione

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700