Menu

Accordo dati Generali Italia, stop del Sindacato nazionale agenti. Demozzi (Sna): Preoccupato per le strategie messe in atto da alcune compagnie In evidenza

Accordo dati Generali Italia, stop del Sindacato nazionale agenti. Demozzi (Sna): Preoccupato per le strategie messe in atto da alcune compagnie

MILANO - Lunedì 24 gennaio il GAAT di Roberto Salvi, UNAT di Maria Grazia Musto e GAAG di Antonio Canu hanno trasmesso al Sindacato, ai sensi dell’art. 16 Statuto, la proposta di accordo-dati avanzata da Generali Italia. Il Gruppo Agenti Generali ex Toro (GAAT), in particolare, nella lettera accompagnatoria ha precisato la necessità di massima urgenza in quanto “detto Accordo sarà sottoposto all’approvazione del Consiglio Nazionale del GAAT in data 27 c.m. Se approvato, la sottoscrizione con il ceo di Generali Italia Marco Sesana, il General Counsel Cristina Rustignoli ed il CM&DO Marco Oddone è prevista per il giorno 1° Febbraio”.
Immediato il riscontro del Sindacato che, con una lettera a firma di Betty Ferraro (membro dell’Esecutivo Nazionale Sna e responsabile della Commissione accordi e mandati) e Sergio Sterbini (Vicepresidente nazionale, responsabile rapporti con i Gaa), ha contestato la tempistica che riserva a Sna due soli giorni lavorativi per l’analisi e la valutazione di un corposo dossier tecnico-giuridico, avvertendo inoltre delle gravi criticità già emerse in sede di primo esame.
Giovedi 27 gennaio si è dunque riunita, con procedura d’urgenza, la Commissione competente che ha riscontrato una serie di fondate ragioni per intimare lo "Stop" all’ipotesi di sottoscrizione dell’Accordo, nella versione inviata al Sindacato. Nello specifico, insieme a varie indicazioni, il Sindacato ha stigmatizzato come “l’Accordo, infatti, risulta oltremodo lesivo della posizione della figura dell’agente non soltanto per la nomina a contitolare, che sempre abbiamo ribadito sia da rifuggire, ma soprattutto perché la compagnia fa un salto di qualità ribadendo la proprietà del dato alla compagnia (utilizzo del know how della compagnia)”.
Il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi si è detto preoccupato per la strategia messa in atto da alcune compagnie sul fronte della proprietà dei dati dei clienti, anche per le possibili conseguenze estremamente dannose per gli interessi degli agenti e per il valore economico delle agenzie. Il Presidente Demozzi si è augurato che “i Gruppi Aziendali Agenti sappiano contrastare con la dovuta determinazione questa deriva e mantenere ferme le posizioni fin qui bene illustrate ed argomentate dal Sindacato. Confido nella collaborazione dei Gaa affinché le compagnie nel sollecitare le risposte sugli accordi possano prevedere tempi congrui, adeguati alla complessità del caso”.
Per il presidente del Comitato Gaa Dario Piana,l’argomento è estremamente delicato anche perché “al Tavolo Ania per il rinnovo dell’Accordo Nazionale Agenti il tema dei dati dei clienti è tuttora oggetto di confronto. Qualsiasi cedimento a livello aziendale, rischia di indebolire l’azione del Sindacato e di compromettere i risultati del Tavolo a livello nazionale”.
La Redazione

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700