Menu

I dati dei clienti sono il nostro vero tesoro. Demozzi (Sna): Gli agenti di assicurazione sono titolari autonomi, ma non solo In evidenza

CLAUDIO DEMOZZI CLAUDIO DEMOZZI

MILANO - Abbiamo avuto modo di interloquire brevemente con il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi a proposito dell’importanza della questione "dati dei clienti", che ci risulta sia stata più volte oggetto di confronto con il Comitato dei presidenti di GAA e, recentemente, con l’Ania al Tavolo di rinnovo dell’A.N.A. 2003.
Presidente Demozzi, perché i dati dei clienti sono così importanti per gli agenti?
i dati che noi agenti, anche attraverso il nostro personale e la nostra rete di collaboratori, faticosamente e meticolosamente raccogliamo ogni giorno, classifichiamo, cataloghiamo e conserviamo con le informazioni sui nostri clienti, costituiscono un vero e proprio tesoretto sul quale si basa buona parte della nostra attività e la nostra riuscita presente e futura in termini di business realizzato e potenziale. Appare evidente come, almeno con riferimento ai dati raccolti nella fase pre-contrattuale e nella fase consulenziale, l’agente rivesta inequivocabilmente il ruolo di titolare autonomo del trattamento di tali dati, come ci confermano gli esperti della materia.
Inoltre, quando i dati sono raccolti e conservati nel sistema proprietario dell’agente, costituiscono un data-base di proprietà dello stesso Agente, che elaborandoli ed arricchendoli li rende parte integrante del know-how agenziale. Vedo davvero arduo che la compagnia mandante possa pretendere di avanzare pretese circa la proprietà industriale di questi dati o pretenda di essere riconosciuta contitolare del trattamento degli stessi. La questione non è di poco conto, se si pensa alle cause milionarie intentate da alcune compagnie contro loro ex agenti che intendono utilizzare i dati dei loro clienti per proseguire la loro attività agenziale per conto di altre mandanti.
Quindi, agenti non solo titolari autonomi del trattamento, ma anche proprietari dei dati dei clienti?
A determinate condizioni, certamente si! L’agente può rivestire a pieno titolo il ruolo di titolare autonomo del trattamento dei dati dei suoi clienti ed anche acquisire la proprietà industriale del proprio data-base contenente appunto i dati dei suoi clienti. Per questo motivo, come categoria avremmo dovuto astenerci dal sottoscrivere accordi aziendali peggiorativi, cioè in pejus rispetto a quanto ci garantisce la legge. Il Comitato dei presidenti dei Gruppi Agenti ha concordato più volte questa linea, con delibere all’unanimità. Peccato però che poi alcuni presidenti GAA abbiano violato questa linea di resistenza, anche recentemente, andando a sottoscrivere accordi integrativi aziendali che limitano i diritti degli agenti sui dati dei clienti, li vincolano dentro regolamenti di co-titolarità predisposti e voluti dalle Imprese e soprattutto assegnano, in tutto o in parte, la proprietà industriale dei dati, o di taluni dati dei clienti, alla compagnia mandante. Ancora una volta, la contrattazione aziendale rischia di compromettere, ostacolare, comprimere i diritti degli agenti previsti dalla Legge.
Si tratta di un argomento di confronto anche con l’Ania?
Al Tavolo Ania per il rinnovo dell’A.N.A. 2003 abbiamo affrontato anche il tema dei dati. Ovviamente ci è stato fatto notare come la nostra posizione, definita rigida, sia smentita a livello aziendale ad opera di alcuni Gruppi Agenti. Obiettivamente è vero e questo indebolisce la nostra posizione, rendendola quasi indifendibile. A questo punto dobbiamo chiederci se, la nostra, sia ancora una categoria in grado di lottare per difendere i propri diritti, se i presidenti dei GAA accreditati al Sindacato siano o meno nella condizione di partecipare allo scontro e di contribuire attivamente al mantenimento delle posizioni. Le Imprese mettono in atto i loro propositi in maniera abbastanza compatta; il Sindacato nazionale agenti ed i Gruppi Aziendali dovrebbero fare altrettanto, almeno sui temi più delicati, per non risultare soccombenti. Alcuni presidenti di GAA non riescono ad entrare in questa logica ed anzi adducono le scuse più fantasiose per giustificare la loro arrendevolezza, fortunatamente sono una minoranza. Ciò nonostante andrebbero isolati, per evitare che questi arretramenti possano compromettere gravemente la tenuta della nostra linea difensiva collettiva.
La Redazione

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700