Menu

Accordo-dati, se è così vantaggioso perché la Zurich lo considera obbligatorio, tanto da sanzionare chi non lo sottoscrive? In evidenza

CLAUDIO DEMOZZI CLAUDIO DEMOZZI

MILANO - Alla redazione di Snachannel sono giunte diverse segnalazioni riguardanti l’Accordo-dati GAZ-Zurich, sulla base delle quali sembrerebbe che la direzione della compagnia starebbe “obbligando” gli agenti a sottoscrivere detto accordo, sotto pena di cessazione del servizio di ritorno-dati sui sistemi gestionali agenziali.Nella sostanza, stando a quanto ci viene segnalato, poiché un certo numero di agenti non avrebbero sottoscritto l’Accordo-dati siglato lo scorso anno dal Gruppo Aziendale Agenti Zurich (GAZ) del presidente Enrico Ulivieri con la compagnia, quest’ultima avrebbe comunicato di avere intenzione di interrompere il funzionamento degli “estrattori”, cioè di interrompere lo scambio dati con i sistemi gestionali delle agenzie che conseguentemente sarebbero resi inutilizzabili.
“Questa azione, benché prevista dalla compagnia all’epoca della sottoscrizione dell’Accordo-dati con il Gruppo Agenti, sembrerebbe in linea con la strategia di alcune grandi mandanti italiane di indurre gli agenti a sottoscrivere accordi che riconoscano, in qualche misura, la subordinazione degli agenti stessi nella gestione dei dati dei clienti e la proprietà di tali dati, in tutto o in parte, in capo alla compagnia. Gli accordi impostati in questo modo, pregiudicano gli interessi degli agenti sotto il profilo economico, ma soprattutto nell’autonomia imprenditoriale limitandone la libertà operativa, a svantaggio pure dei clienti”, commenta così il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi.
Eppure l’Accordo dati GAZ/Zurich era stato in qualche modo approvato dal Sindacato, “dietro preciso impegno del Gruppo Agenti e del vertice della compagnia di sedersi e ridiscutere gli aspetti più critici, garantendo al contempo la libertà di ogni agente di aderire o meno a questo accordo”, precisa Demozzi. In merito ai dubbi esposti dagli agenti che ci hanno scritto, per il Presidente Sna “se l’accordo dati è vantaggioso, perché la compagnia lo considera obbligatorio al punto da sanzionare coloro che non lo sottoscrivono?”. In effetti, la domanda appare legittima.
La Redazione

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700