Logo
Stampa questa pagina

Alcune Compagnie rinunciano al diritto di esclusiva nel ramo Vita. Demozzi (SNA): si apre un nuovo capitolo all'insegna della libertà In evidenza

Alcune Compagnie rinunciano al diritto di esclusiva nel ramo Vita. Demozzi (SNA): si apre un nuovo capitolo all'insegna della libertà

MILANO - La questione è piuttosto complessa, ma di grande attualità, soprattutto dopo le deliberazioni dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato che ha sancito il diktat "mai più ostacoli al plurimandato". Tuttavia, da più parti si dibatte se anche il ramo Vita possa rientrare nella fattispecie legata alla libera attività professionale degli agenti di assicurazioni. "La legge 221/2012 all’art. 22 - precisa Claudio Demozzi, Presidente Nazionale SNA - prevede che non sia possibile ostacolare in alcun modo l’esercizio delle libere collaborazioni tra agenti. Ne deriva che un agente, sebbene sottoposto a vincolo di esclusiva nel ramo Vita, può liberamente attivare collaborazioni con altri intermediari professionisti (Agenti e/o Brokers) anche in questo ramo, senza alcun limite".
Tuttavia, se lo stesso agente possa o meno sottoscrivere altri mandati agenziali nel ramo Vita, rimane questione controversa. Va detto che in sede di procedimento Antitrust, alcune Compagnie hanno ufficialmente dichiarato di rinunciare unilateralmente al diritto di esclusiva nei confronti dei loro agenti anche per il ramo Vita. E questo apre un nuovo capitolo all'insegna di una sempre maggiore autonomia degli agenti di assicurazioni.
Luigi Giorgetti