Logo
Stampa questa pagina

CCNL dei dipendenti di agenzia a confronto. Tutti i vantaggi per gli iscritti allo SNA. Aperta l'opzione degli incentivi al personale In evidenza

CCNL dei dipendenti di agenzia a confronto. Tutti i vantaggi per gli iscritti allo SNA. Aperta l'opzione degli incentivi al personale

MILANO - A pochi giorni dalla sottoscrizione dei nuovi CCNL dei dipendenti di agenzia, proviamo a mettere a confronto gli accordi. Come noto, il Sindacato Nazionale Agenti di Assicurazione ha firmato un contratto con Fesica-Confsal, nota Confederazione che rappresenta i sindacati autonomi; Unapass e Anapa hanno, invece, rinnovato l'accordo Unapass 2011 con Fisac, Fiba, Cisal e Fna. Due CCNL, dotati entrambi di validità giuridica. 
Nell'allegato, tutte le differenze, voce per voce.
Va detto che dal raffronto tra i principali istituti contrattuali appare evidente come il contratto collettivo rinnovato da Unapass e Anapa risulti molto più oneroso per gli agenti rispetto a quello rinnovato da SNA. Va ricordato che il Contratto Collettivo Nazionale SNA sarà applicabile solo agli agenti iscritti al Sindacato. A tale proposito lo SNA avverte la necessità di evidenziare come, "in questo particolare momento di difficile congiuntura economica, non fosse assolutamente possibile impegnare la vasta platea dei propri iscritti a condizioni economiche così onerose, come quelle che risulterebbero dall’applicazione del nuovo contratto collettivo di lavoro sottoscritto da Unapass e Anapa".
L’esigenza di un attento equilibrio economico dei costi agenziali, ha portato SNA alla scelta di stipulare il nuovo contratto collettivo di lavoro “SNA 2014”, che - come accennato - per tutti gli iscritti SNA è entrato in vigore il 10 novembre scorso. Naturalmente, quelli stabiliti nel nuovo CCNL SNA 2014 sono i valori minimi di trattamento economico dei dipendenti di agenzia, valori che, peraltro, risultano tutt’altro che trascurabili e/o insufficienti, in un momento di crisi economica come quello che attualmente vivono le Agenzie di assicurazione. Tutte le agenzie che lo riterranno, compatibilmente con le proprie possibilità finanziarie, potranno convenire con i propri dipendenti trattamenti migliorativi ed incentivanti. Il Sindacato Nazionale Agenti conclude con soddisfazione questa difficile fase di negoziazione della contrattazione collettiva con i dipendenti delle Agenzie, consapevole di aver sempre interpretato in modo coerente con la situazione di mercato, le esigenze degli agenti assicurativi italiani e quelle dei dipendenti delle agenzie. Per qualsiasi ulteriore chiarimento, gli uffici SNA di Milano ed i legali del Sindacato rimangono a disposizione degli interessati (si prega di inoltrare, preferibilmente, quesiti in forma scritta).
La Redazione